19/06/1997, n. 218. Lo Statuto ha la funzione di orientamento ermeneutico o applicativo vincolante nella interpretazione del diritto e qualsiasi dubbio interpretativo o applicativo sul significato e sulla portata di qualsiasi disposizione tributaria deve, attesa la superiorità assiologia dei principi espressi o desumibili dalle disposizioni dello Statuto, essere risolto dall’interprete nel senso più conforme ai principi dello Statuto del contribuente. I principi posti dalla legge n. 212/2000, quindi, proprio in quanto esplicitazioni generali, nella materia tributaria, delle richiamate norme costituzionali, debbono ritenersi “immanenti” nell’ordinamento stesso già prima dell’entrata in vigore dello Statuto e, quindi, vincolanti l’interprete in forza del canone ermeneutico della “interpretazione adeguatrice” a Costituzione: cioè, del dovere dell’interprete di preferire, nel dubbio, il significato e la portata della disposizione interpretata conformi a Costituzione. Copyright © 2020 Finanza & Fisco. Ultimi chiarimenti, Imposta sui servizi digitali: approvato il modello DST (Digital Services Tax) di dichiarazione, Ammortizzatori sociali: in una circolare indicati gli importi massimi dal 1° gennaio 2021, SOMMARIO – Finanza & Fisco n. 37/38 del 2020, In Gazzetta le nuove ordinanze. Direttore: Avv. 4-octies, del D.L. 3, comma 1°, della L. 241/1990 . Resta aggiornato con la nostra Newsletter. 24 del d.lgs. 00147 - Roma (RM)Partita IVA 01845571007 e lavoratori autonomi con partita IVA: le aliquote contributive e di computo in vigore dal 1° gennaio 2021 per gli iscritti alla Gestione separata | Per i professionisti aumento pari a 0,26%, Nuovo servizio per operatori IVA. 10.2.2006 n. 2949). Giuseppe Diretto - Maurizio Villani - Idalisa Lamorgese - Iolanda Pansardi - Alessandra Rizzelli - Antonella Villani , I gradi di giudizio del nuovo processo tributario. L'art. All rights reserved. L’obbligo di motivazione dell’avviso di accertamento, infatti, in base all’art. Scorrendo questa pagina o cliccando su Ok, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità indicate nella nostra nel pagina “privacy policy”, Nuovo obbligo di invito al contraddittorio endoprocedimentale. Ogni capitolo esamina un grado di giudizio negli aspetti processuali con riferimento specifico, tramite le TAVOLE... La Suprema Corte, infatti, ha stabilito che le norme dello Statuto dei diritti del contribuente (legge n. 212/2000) sull’interpretazione della legge e sull’affidamento e buona fede hanno valore generale; si tratta, a ben vedere, di norme che si pongono necessariamente in una posizione privilegiata nella gerarchia delle fonti che disciplinano la materia fiscale, trattandosi di “clausole rafforzative”. In quanto norme a valenza costituzionale perché attuative di principi costituzionali, le norme dello Statuto dei diritti del contribuente devono trovare diretta ed immediata applicazione in materia tributaria (in tal senso si è pronunciata la stessa Corte Costituzionale con l’ordinanza n.216 del 06/07/04) salva l’eventuale opportunità, valutata dal Giudice del merito, di rimettere gli atti alla Corte Costituzionale in tutti i casi in cui una norma tributaria si ponga in contrasto con i principi stabiliti dalla legge n. 212/2000 in attuazione del dettato costituzionale. Con la, In linea con le indicazioni fornite agli uffici nel corso degli anni, l’Agenzia incoraggia il ricorso al contraddittorio preventivo, quando possibile, anche nei casi non obbligatori, al fine di valorizzare il più possibile il confronto anticipato con il contribuente e di accrescere l’adempimento spontaneo, Il documento di prassi precisa che in caso di mancata adesione l’avviso di accertamento deve essere motivato con riferimento ai chiarimenti e ai documenti forniti dal contribuente. Sei qui: Home » Verbale ispettivo: atto autonomamente impugnabile ed obbligo di motivazione – Cassazione sentenza n. 22724 del 2013 La Corte di Cassazione con la sentenza n. 22724 depositata il 04 ottobre 2013 intervenendo in tema omissione dei versamenti contributivi ha statuito che è nullo il verbale Inail con le sanzioni al datore se non spiega come sono stati rilevati i dati aziendali. Nello specifico, l’onere di allegazione, posto a carico dell’Amministrazione finanziaria dal più volte richiamato art. Detti elementi conoscitivi devono essere forniti all’interessato, non solo tempestivamente (e cioè inserendoli ab origine nel provvedimento impositivo), ma anche con quel grado di determinatezza ed intelligibilità che permetta al medesimo un esercizio non difficoltoso del diritto di difesa”. Società pubbliche escluse dall’obbligo Dl agosto: le attività di riscossione dei comuni Approvazione tributi entro il 30 settembre grazie alla proroga del bilancio comunale. Motivi della decisione 1. A ben vedere, la suddetta sentenza si fonda sulla duplice considerazione che l’interpretazione conforme allo Statuto si risolve, in definitiva, nell’interpretazione conforme alle norme costituzionali richiamate (artt. Verbale unico di accertamento e notificazione – Impugnazione del verbale unico di accertamento e notificazione – Ispettorato Territoriale del Lavoro. /20xx (Sezione per l individuazione delle modalità di accertamento … 3 della L. n. 241 … 24 del d.lgs. Dal prossimo 1° luglio il contraddittorio preventivo sarà obbligatorio per alcune tipologie di controlli. L’atto di accertamento amministrativo (verbale ispettivo congiunto INPS DTL) di un Istituto previdenziale, relativo a contributi o premi non versati, è un provvedimento amministrativo a tutti gli effetti, che pertanto deve essere motivato – al pari di tutti gli atti amministrativi esplicanti direttamente efficacia nei confronti dei terzi (ai sensi dell’art. Le istruzioni delle Entrate, Obbligo di invito al contraddittorio endoprocedimentale, Obbligo di motivazione “rafforzata” dell’avviso di accertamento successivo alla mancata adesione, Co.Co.Co. Dal 21 gennaio 2021 possibile la presentazione delle domande, Crediti d’imposta per investimenti in beni strumentali previsti dalle leggi di bilancio 2020 e 2021. 7, Legge n. 212/2000, si evince chiaramente come la legittimità dell’avviso di accertamento richiedeva (solo) la conoscenza o meglio la conoscibilità dell’atto da parte del contribuente, ove si trattasse di atto extratestuale. 065416320 / 065416291 Al via dal prossimo 1° febbraio per gli acquisti di beni e servizi di almeno 1 euro, Isa 2021, approvati i modelli per la comunicazione dei dati rilevanti, Approvati i modelli 2021 “Redditi”, Irap e Consolidato, Comunicazioni DAC 6. 8. 201 dei codice della strada per non aver rispettato l’obbligo di girare a destra. Indice. 31/12/1992, n. 546 – Disposizioni in materia di accertamento con adesione e di conciliazione giudiziale – Indicazioni operative, Accertamento con adesione: gli approfondimenti dopo il primo periodo di applicazione, Circolare dell’Agenzia dell’Entrate n. 65 E del 27 giugno 2001: con oggetto: ACCERTAMENTO CON ADESIONE – Concordato – D.Lgs. La Suprema Corte, infatti, sottolinea con forza che le norme dello Statuto dei diritti del contribuente sono norme di attuazione dei principi costituzionali fissati dagli articoli 3, 23, 53 e 97 della Costituzione e, sono, quindi, “norme di rango costituzionale”, applicabili, in virtù dell’interpretazione adeguatrice, sia ai rapporti sorti prima dell’entrata in vigore della Legge n. 212/2000 cit., sia a rapporti fra contribuente ed ente impositore diverso dall’Amministrazione dello Stato, sia a elementi di imposizione diversi da sanzioni e interessi. 56 del D.P.R. In particolare, la  Suprema Corte sottolinea la necessità di distinguere, nell’ambito delle disposizioni tributarie , tra quelle espressive di principi già “immanenti” nel diritto o nell’ordinamento tributari e quelle che -pur dettate in attuazione delle predette norme costituzionali – presentano, invece, un contenuto totalmente o parzialmente innovativo rispetto allo stato della legislazione tributaria preesistente. Istituzione dei codici tributo per l’utilizzo in compensazione, Pubblicazione handbook 2020 dei principi di revisione internazionale (ISA italia), SOMMARIO – Finanza & Fisco n. 35/36 del 2020, Pubblicate in Gazzetta le nuove Ordinanze. 19/06/1997, n. 218 – Approfondimenti di aspetti concernenti la gestione dei procedimenti. Novità e spunti per la valorizzazione in un documento dei Commercialisti, Disponibile la versione definitiva del modelli 2021 della dichiarazioni Iva con le relative istruzioni | Le novità, Piani individuali di risparmio a lungo termine (Pir). 5, 5-ter e 6 del D.Lgs. 7, comma 1, della L. 212/2000, l'art. Il testo, con FORMULARIO e GIURISPRUDENZA, vuole essere un manuale pratico di ausilio a tutti i professionisti che devono affrontare le varie fasi del processo tributario. A sua volta, l'art. Motivazione degli avvisi di accertamento ICI/IMU, regole e termini dell’accertamento con adesione La Corte di Cassazione ha da tempo affermato il principio secondo cui l’obbligo motivaziona-le dell’accertamento deve ritenersi adempiu-to tutte le volte in cui il contribuente sia stato posto in grado di conoscere la pretesa tribu- 124/2004, il quale, nel disciplinare il verbale unico di accertamento e notificazione, limita la sua funzione alla contestazione delle violazioni amministrative di cui alla disciplina della L. 689/1981. Il tema, come dicevamo, pur essendo simile alla mancata allegazione dei documenti richiamati nella motivazione dell’atto di accertamento, presenta alcune caratteristiche peculiari che si discostano dalla trattazione che … I Rapporti tra il Ricorso per Revocazione e gli altri mezzi di Impugnazione, Cronotachigrafo: competenza territoriale della Polizia operante, Irpef 2021: gli scaglioni, aliquote il calcolo, le detrazioni, Agevolazioni prima casa 2021: come fruire dei bonus, Iva ridotta e crediti d’imposta, Modello 730/2021: ecco il modello definitivo. 7 della Legge n. 212/2000) l’obbligo di motivazione degli atti tributari può essere ottemperato anche per relationem; ovverosia, mediante il riferimento ad elementi di fatto risultanti da altri atti o documenti a condizione che questi ultimi siano allegati all’atto notificato, ovvero che lo stesso ne riproduca il contenuto essenziale. 26 febbraio 1999, n. 46, tuttavia non ha tratto da questa premessa esatte conseguenze. Ho letto l'informativa privacy e presto il consenso al trattamento dei dati personali. Ed allora va detto che riguardo ad un accertamento tributario motivato per relationem secondo la normativa vigente prima della entrata in vigore dell’art. Ed infatti, il contribuente e il giudice, in sede di eventuale sindacato giurisdizionale, devono essere posti nella condizione di individuare i punti specifici di dove si trovano le parti a supporto della quantificazione del maggior imponibile indicata nella motivazione del provvedimento. In linea con le indicazioni fornite agli uffici nel corso degli anni, l’Agenzia incoraggia il ricorso al contraddittorio preventivo, quando possibile, anche nei casi non obbligatori, al fine di valorizzare il più possibile il confronto anticipato con il contribuente e di accrescere l’adempimento spontaneo. Vi è quindi un obbligo di motivazione “rafforzata” dell’avviso di accertamento successivo alla mancata adesione. Procedimento tributario: la motivazione dell’avviso di accertamento. In relazione a tali casi si segnala la necessità di inserire nel provvedimento di disconoscimento del rapporto di lavoro che l’INPS adotta e notifica al lavoratore una adeguata motivazione – nei limiti di quanto consentito dall’art. Avviso di accertamento nullo se manca il verbale Ordinanza Corte di Cassazione numero 10401 del 2 maggio 2018 in materia di nullità dell’avviso di accertamento I fatti – La controversia trae la sua genesi dal ricorso proposto da un commerciante all’ingrosso di vino e mosti avverso un avviso di accertamento ai fini IVA emesso dall’Agenzia delle entrate. A., il verbale di verifica fiscale nei confronti di quest’ultimo, la segnalazione dell’Ufficio di Rapallo da cui è scaturito l’accertamento parziale ex … redige il verbale di accertamento e prescrizione e fissa un termine per la regolarizzazione; notifica il verbale d’accertamento e prescrizione; notifica o comunica solo le prescrizioni al Rappresentante Legale (quando il contravventore è persona diversa da esso). 7 della L. n. 212/2000 che ha esteso l’obbligo di motivazione dei provvedimenti amministrativi previsto dall’art. L’esito del contraddittorio diventa quindi protagonista e costituisce parte della motivazione dell’accertamento. La nuova disposizione non modifica le finalità dell’istituto dell’accertamento con adesione. Vi è quindi un obbligo di motivazione “rafforzata” dell’avviso di accertamento successivo alla mancata adesione. La regola della contestazione immediata e le eccezioni che consentono invece una contestazione differita sia pur con obbligo di motivazione Il PVC ha natura giuridica di atto pubblico (Cass. La regola della contestazione immediata e le eccezioni che consentono invece una contestazione differita sia pur con obbligo di motivazione. Solo per le perdite emerse nell’esercizio 2020, Nuove ordinanze. 600/1973 nonché l’art. Premessa. Le spese di accertamento e di notificazione sono poste a carico di chi è tenuto al pagamento della sanzione amministrativa pecuniaria. Con ricorso depositato in data 4 aprile 2003, proponeva opposizione al verbale d’accertamento di violazione n.2030S2S47 notificato in data 10 marzo 2003 da parte del Comune di Roma per la violazione dell’art. Vicedirettori: Avv. Non applicazione di sanzioni se effettuate entro il 28 febbraio 2021, Consiglio dei Ministri. Data la sua utilità, questa tecnica è molto diffusa in ogni pubblica amministrazione, compresa quella finanziaria, le quali assolvono all’obbligo di motivazione con maggior guadagno di tempo e, come dice la suprema Corte, con “economia di scrittura” (Cassazione 2780/2001, Cassazione 8690/2002), purché indichino in atto gli estremi identificativi del documento richiamato (Cassazione, sezioni unite 11722/2010). ACCERTAMENTO L’atto impositivo carente nella motivazione è illegittimo ... liquidazione emanato per il recupero dell’imposta di registro su un verbale di conciliazione giudiziale. L’Accertamento esecutivo per la TARI e la questione delle sanzioni Adeguamento all’incasso diretto sui conti del comune. n. 34/2019, infatti, dal 1° luglio 2020 gli uffici dell’Agenzia delle Entrate saranno tenuti a invitare al contraddittorio il contribuente prima di emettere avvisi di accertamento riguardanti imposte sui redditi e addizionali, contributi previdenziali, ritenute, imposte sostitutive, Irap, imposta sul valore degli immobili all’estero (IVIE), imposta sul valore delle attività finanziarie all’estero (IVAFE) e IVA. Sentenza del Giudice di Pace di Foggia N. 282/2014 del 26-03-2014. IL MANCATO FERMO E LE SUE MOTIVAZIONI Nei casi di mancata contestazione immediata, quindi quando il verbale viene inviato a casa, su di esso dev'essere specificata la motivazione che ha reso impossibile il fermo. Motivazione rafforzata, contraddittorio protagonista, Il documento di prassi precisa che in caso di mancata adesione l’avviso di accertamento deve essere motivato con riferimento ai chiarimenti e ai documenti forniti dal contribuente. 2. Le Regioni in area arancione e in area rossa, Mini proroga per l’invio dei dati al Sistema Tessera Sanitaria. 3. ciò si porrebbe in contrasto con le norme in tema di motivazione degli avvisi di accertamento (non oggetto di scrutinio da parte della Cassazione in quanto non eccepite dalla contribuente), ossia l’art. La motivazione dell’assunto risiede nell’analisi dell’articolo 13, D.Lgs. 18, comma 2, di motivare l'atto applicativo della sanzione amministrativa, va individuato in funzione dello scopo della motivazione stessa, che è quello di consentire all'ingiunto la tutela dei suoi diritti mediante l'opposizione. Dice il giudice, nel caso di specie che: “In materia di sanzioni amministrative vige il principio in virtù del quale l’obbligo di motivazione degli atti amministrativi non si estende al verbale di accertamento e di constatazione della violazione (Cass., 30 dicembre 2004, n. 24263). Nel predetto verbale di accertamento opposto, la Polizia Municipale di Gambassi terme, ai sensi di quanto previsto dagli art.201 cds e 384 del reg. © Gruppo Maggioli Tutti i diritti riservati. Elio Guarnaccia, Dott. | Autore: Maurizio Villani. In relazione a tali casi si segnala la necessità di inserire nel provvedimento di disconoscimento del rapporto di lavoro che l’INPS adotta e notifica al lavoratore una adeguata motivazione – nei limiti di quanto consentito dall’art. sfera personale del contribuente, il processo verbale di constatazione, in quanto atto amministrativo, deve rispondere alle prescrizioni previste dall’art. Le Regioni in area arancione e in area rossa, In Gazzetta il Dpcm del 14 gennaio 2021 contenente le nuove misure per il contrasto e il contenimento dell’emergenza da Covid 19, Approvate le regole per l’imposta sui servizi digitali, Credito d’imposta per i canoni di locazione degli immobili a uso non abitativo e affitto d’azienda, Sistema Informativo della Giustizia Tributaria (SIGIT). Di talché, presuppone la salvaguardia anche dell’onere del contribuente di enunciare motivi di ricorso specifici a pena d’inammissibilità, mercé leggibili argomentazioni contrapposte a quelle fondanti la pretesa impositiva. Aggiornamento del 20/06/2019. Tel. 26 febbraio 1999, n. 46, tuttavia non ha tratto da questa premessa esatte conseguenze. Avviso di accertamento nullo se manca il verbale Ordinanza Corte di Cassazione numero 10401 del 2 maggio 2018 in materia di nullità dell’avviso di accertamento L' obbligo degli Stati membri di risarcire tali danni trova il suo fondamento anche nell' art. È quanto ha disposto la Corte di cassazione civile – Sez. Prodotti e Servizi per la Pubblica Amministrazione, Professionisti e Aziende, L’Ufficio, nella indicazione degli elementi di, L’articolo 7 della Legge n.212/2000, pertanto, ha inteso assecondare e, Preliminarmente, giova sottolineare che il Legislatore, con l’approvazione della legge 27 luglio, n. 212 del 2000, contenente le disposizioni in materia di. In caso contrario, l’avviso di accertamento è nullo. Motivazione e prova nell'accertamento tributario: l'evoluzione del pensiero ... l'obbligo di motivazione per il solo fatto che l'ufficio ha portato a conoscenza del contribuente "la pretesa tributaria nei suoi elementi essenziali". 19/06/1997, n. 218 – Art. Secondo quanto affermato, al primo comma, dell’articolo 1, le disposizioni dello Statuto, emanate in attuazione degli articoli 3, 23, 53, e 97 della Costituzione, “costituiscono principi generali dell’ordinamento tributario e possono essere derogate o modificate solo espressamente e mai da leggi speciali”. In area gialla Calabria, Emilia Romagna, Lombardia e Veneto, Lotteria degli scontrini. 2020, ACCERTAMENTO CON ADESIONE, IN EVIDENZA, Obbligo di invito al contraddittorio endoprocedimentale, Obbligo di motivazione “rafforzata” dell’avviso di accertamento successivo alla mancata adesione Circolare n. 17 del 22/06/2020, Contraddittorio preventivo, Decreto Crescita, Prova di … Fax. La motivazione degli avvisi di accertamento per “relationem” 3. E’ questa in sostanza la motivazione per cui il Collegio tributario barese ha disposto l’annullamento dell’avviso di accertamento ICP pur dando ragione nel merito al comune circa l’effettiva configurabilità del presupposto d’imposta così come previsto dall’art.5, comma 1 del D.lgs.n°507/1993 e, quindi, sulla tassabilità delle insegne pubblicitarie. In seguito, solo col regime introdotto dalla norma sopra richiamata (art. Impugnazione per violazione dell'obbligo di … 42 del D.P.R. Tra le prime il Giudice di legittimità individua, certamente, l’articolo 7 della legge n. 212/2000 cit. (Così, comunicato stampa Agenzia delle entrate del 22 giugno 2020), Link al testo della Circolare dell’Agenzia delle Entrate n. 17 E del 22 giugno 2020, con oggetto: ACCERTAMENTO – Procedimento accertativo – Obbligo di invito al contraddittorio endoprocedimentale – Avvio del procedimento di accertamento con adesione – Obbligo di motivazione “rafforzata” dell’avviso di accertamento successivo alla mancata adesione – Mancata attivazione del contraddittorio – Conseguenze – Invalidità dell’atto impositivo – Cosiddetta “prova di resistenza” – Ipotesi escluse dall’applicazione dell’istituto – Avviso di accertamento preceduto da invito – Entrata in vigore delle nuove procedure – Art. L’esito del contraddittorio diventa quindi protagonista e costituisce parte della motivazione dell’accertamento. P. IVA 01845571007. La scadenza è l’8 febbraio, Rideterminazione del valore di partecipazioni e di terreni. Con la circolare n. 17 E del 22 giugno 2020, l’Agenzia delle Entrate fornisce tutti i chiarimenti, dall’ambito applicativo ad ampio raggio delle nuove regole ai casi di esclusione e ad alcuni aspetti legati all’iter del procedimento, come la “motivazione rafforzata” che l’Agenzia deve fornire nel caso di mancato accoglimento dei chiarimenti e dei documenti prodotti dal contribuente. Atto amministrativo con obbligo di motivazione. Condominio: la Cassazione condanna fritture e sughi! verbale di constatazione redatto dalla Guardia di Finanza. Con la sentenza del 06/10/2006, n. 21513, poi, la Corte di Cassazione, proseguendo nella linea della propria giurisprudenza, segna un ulteriore passo avanti nella valorizzazione dello Statuto dei diritti del contribuente e dei suoi principi. Quadro sistematico della materia e recepimento d’indirizzo espresso dalle SS.UU. Fatto. Ora, la motivazione per relationem si ha quando chi la redige richiama un altro atto, collegato al primo, che in tal modo ne entra a far parte. Nello stesso senso (Cass. 4. Nessun obbligo, invece, quando al contribuente è stata rilasciata copia di un processo verbale di chiusura delle attività e nei casi di notifica di un accertamento parziale. Un servizio gratuito di consulenza tributaria e fiscale: un filo diretto con gli abbonati, che attraverso un codice personale, permette di contattare direttamente i nostri esperti per confrontarsi sulle più recenti disposizioni e sulle diverse applicazioni della norma tributaria. rubricato: “chiarezza e motivazione degli atti”. La motivazione dell’assunto risiede nell’analisi dell’articolo 13, D.Lgs. Inoltre: “L’avviso di accertamento, nell’ipotesi di doppia motivazione per relationem è legittimo ove il processo verbale di constatazione richiamato nello stesso faccia a propria volta riferimento a documenti in possesso o comunque conosciuti o agevolmente conoscibili al … (, al testo della Circolare dell’Agenzia delle Entrate n. 17 E del 22 giugno 2020, Circolare del Ministero delle Finanze n. 235 E del 8 agosto 1997, Circolare dell’Agenzia dell’Entrate n. 65 E del 27 giugno 2001, Il Sito finanzaefisco.com utilizza cookies di sessione ed analytics; consulta la nostra privacy poli. Motivazione degli avvisi di accertamento e obbligo di allegazione degli atti richiamati. Tanto rilevato in sede di principio, deve considerarsi illegittimo un avviso di accertamento che richiama altri documenti non precisati né tanto meno allegati all’atto impositivo. 1. MOTIVAZIONE AVVISI ACCERTAMENTO: ULTIME SENTENZE --- Quali sono i documenti che devono essere allegati agli avvisi di accertamento? Più facile mettersi in regola se nell’E-fattura manca l’imposta di bollo, lmposta di bollo sulle e-fatture. Il VIDEO, Governo Draghi, caos tra i 5 stelle: rinviato il voto su Rousseau. 48 del D.Lgs. 3 della L. n. 241/90 a tutti gli “atti Secondo quanto previsto dall’art 13, c. 4, alla diffida ed alla contestazione degli illeciti amministrativi il personale ispettivo provvede esclusivamente con la notifica di un unico verbale di accertamento e notificazione. 329 c.p.p. Tale funzione è assolta di certo delimitando l’ambito delle ragioni deducibili dall’Ufficio nella successiva fase processuale contenziosa, ma, anche consentendo l’esplicazione di una corretta dialettica processuale. Dal prossimo 1° luglio il contraddittorio preventivo sarà obbligatorio per alcune tipologie di controlli. Via Vittore Carpaccio, n. 18 Giovanni Antoc. Si osserva che l'art. Guido Scorza, Avv. Sul punto, la sentenza n. 21564 del 20 settembre 2013 della Suprema Corte ha stabilito: “L’obbligo di motivazione dell’atto impositivo persegue il fine di porre il contribuente in condizione di conoscere la pretesa impositiva in misura tale da consentirgli sia di valutare l’opportunità di esperire l’impugnazione giudiziale, sia, in caso positivo, di contestare efficacemente l’an e il quantum debeatur. 10.2.2006 n. 2949). Finanza & Fisco L'indirizzo email inserito non è corretto! Il servizio è attivo il lunedì, il martedì e il giovedì, dalle ore 16.00 alle ore 19.30. Ed è stato altresì affermato che: "Il contenuto dell'obbligo imposto dalla L. 24 novembre 1981, n. 689, art. 600/1973 nonché l’art. È valido l’avviso di accertamento che, nell’esprimere le ragioni della pretesa fiscale, rinvia alle motivazioni contenute nel verbale di constatazione redatto dalla Guardia di Finanza (cosiddetto Pvc – processo verbale di constatazione), purché ne siano riportati gli elementi essenziali. 7, Legge n. 212/2000, dell’altro atto richiamato nella motivazione dell’avviso di accertamento si riferisce evidentemente agli atti che rappresentano la motivazione della pretesa tributaria che deve essere esplicitata nell’avviso di accertamento e non certo agli atti di carattere normativo o regolamentare; ovvero, gli atti generali come le delibere del consiglio comunale che legittimano il potere impositivo, e che sono comunque soggette a pubblicità legale e che sono quindi oggetto di conoscenza “legale” da parte del contribuente. Come previsto dal D.L. In tema di “motivazione degli avvisi di accertamento”, è legittimo il comportamento dell’Agenzia delle Entrate che si limita a richiamare gli elementi risultanti dai verbali della Guardia di finanza precedentemente notificati al contribuente. Per quel che riguarda l’obbligo di motivazione del verbale di accertamento ispettivo, va osservato che la Corte d’appello, pur muovendo dall’esatta premessa secondo cui il verbale in oggetto è un “provvedimento”, come tale autonomamente impugnabile ai sensi dell’art. Infatti, la mancanza o la carenza della motivazione potrebbe determinare l’invalidità derivata dell’avviso di accertamento in conseguenza emanato, soprattutto nei casi in cui quest’ultimo richiami in maniera significativa il verbale. Il verbale unico di accertamento e notificazione: natura giuridica e valore probatorio - Diritto.it La Suprema Corte, infatti, ha stabilito che le norme dello Statuto dei diritti del contribuente (legge n. 212/2000) sull’interpretazione della legge e sull’affidamento e buona fede hanno valore generale; si tratta, a ben vedere, di norme che si pongono necessariamente in una posizione privilegiata nella gerarchia delle fonti che disciplinano la materia fiscale, trattandosi di “clausole rafforzative”. Novità, compilazione, scadenze, Carta reddito di cittadinanza: spese ammesse ed escluse nel 2021, Concorsi pubblici 2021 e Covid: il nuovo protocollo per la ripartenza delle selezioni, Concorso Infermieri A.O. Fra l’altro, questo si può non applicare quando è stata rilasciata copia del processo verbale di chiusura delle operazioni da parte degli organi di controllo. della Cassazione, Mini-proroghe per accertamento e riscossione: l’Agenzia delle entrate-Riscossione ha aggiornato le FAQ, Modello 231 e Rating di legalità. n. 20211 del 3/9/2013; Cass. 3. ciò si porrebbe in contrasto con le norme in tema di motivazione degli avvisi di accertamento (non oggetto di scrutinio da parte della Cassazione in quanto non eccepite dalla contribuente), ossia l’art. 124/2004, il quale, nel disciplinare il verbale unico di accertamento e notificazione, limita la sua funzione alla contestazione delle violazioni amministrative di cui alla disciplina della L. 689/1981. 42 del D.P.R. Il PVC ha natura giuridica di atto pubblico (Cass. Questo metodo di scrittura – che è nient’altro che un rimando, un richiamo a un atto esterno – consente di non appesantire il testo, evitando la riproduzione integrale o parziale dell’atto richiamato: si pensi all’avviso di liquidazione e rettifica basato su una perizia del Territorio o a un avviso di accertamento fondato anche sul processo verbale di constatazione. 25946/2015). Per quel che riguarda l’obbligo di motivazione del verbale di accertamento ispettivo, va osservato che la Corte d’appello, pur muovendo dall’esatta premessa secondo cui il verbale in oggetto è un “provvedimento”, come tale autonomamente impugnabile ai sensi dell’art.