Buonasera. Sulla possibilità di ottenere il riconoscimento tramite il giudizio non posso essere preciso e/o affidabile; dare a distanza un parere su un caso così complesso è assolutamente impossibile. Quindi che lavori o non lavori non è essenziale. Di superiore a questa esiste la Pensione di Inabilità che viene erogata a coloro che non sono in grado di svolgere alcuna attività lavorativa, quindi totalmente invalidi. Se si, che cosa deve scrivervi il medico curante? Comunque non sono un “professore”, solo un operaio della medicina. Quindi se più di uno dovessero essere accolti alla fine potrebbero esserci dei problemi di incompatibilità, anzi direi quasi sicuramente, ma alla fine si dovrebbe poter optare per il beneficio più conveniente. Questo solo per spiegarle un attimo la mia situazione inps. La valutazione sotto l’aspetto della patente di guida e della compatibilità con le sue patologie è stata già fatta e la commissione INPS non ha alcuna competenza su questo campo. Posso solo pensare che sia effettivamente chiusa negativamente ma l’informazione non è ancora transitata al sistema accessibile ai patronati. Credo che la situazione sia un poco complicata. Per l’Assegno Ordinario d’invalidità il lavoratore deve avere perduto “2/3 di capacità lavorativa in occupazioni confacenti alle attitudini“. Buonasera. L’invalidità civile produce altri benefici, ma il discorso è lungo e quindi la invito a leggere questa pagina: INVALIDITA’ CIVILE: i benefici. L’assegno ordinario d’invalidità “dura” 3 anni, poi si deve ripresentare l’istanza, ogni volta, e quindi dopo 3 e dopo 6 anni dalla prima domanda si devono fare le visite per la conferma. Difficile rispondere a distanza. fui subito ricoverato dopo avermi fatto E.C.G. Circa la la carenza di surroga, credo che non funzioni così, ma il mio è un parere non affidabile in quanto non sono un avvocato. un mio zio ha fatto domanda SS3 per assegno ord.di invalidità,patologie:depressione maggiore in cura presso CSM,ritardo mentale medio con test,cardiopatia ipertensiva I stadio OMS,obesita grave cn BMI 36,3,artrosi diffuse,ernie discali lombari e cervicali,sprue celiaca,tiroidite linfocitaria cronica,malattia refleusso gastroesofageo recidivante,osteoporosi,tunnel carpale,ipoacusia bilaterale.la domanda è stata respinta in prima istanza,ora è stato fatto ricorso al Comitato prov.inps lei che ne pensa ?il comitato farà la stessa cosa?per il tipo di patologie e domanda IO lei crede che dovevano accoglierla?che consiglia? Grazie e buona giornata! Potrebbe richiamarmi a visita di revisione presto? Il lavoratore del comparto privato deve avere un’anzianità contributiva di almeno 5 anni, oppure almeno 260 contributi settimanali; di questi almeno 3 anni (oppure 156 contributi settimanali) devono essere stati versati negli ultimi 5 anni. Buongiorno. La ringrazio anticipatamente per l’attenzione prestata. Saluti. Buonasera,mi hanno riconosciuto l assegno ordinario di invalidità,e la pensione di invalidità civile 75 %.mi hanno detto che dovrei sceglierne una,io ho scelto l aoi.da premettere che sono un artigiano.Mi hanno fissato la visita a due anni,ora vorrei capire,quando ci sarà la visita,ci sarà il rinnovo della pensione,e quindi ci dovranno essere i requisiti dei tre anni di contributi nell ultimo quinquennio,oppure questo requisito ci dovrà essere l anno successivo,alla scadenza dei tre anni che mi hanno approvato l aoi?poi vorrei sapere se per caso i requisiti amministrativi dovranno sussistere anche dopo i tre anni oppure no?in base ai miei contributi,avevo diritto a 473,00 euro di pensione,ma me l hanno integrata al minimo,avrei diritto anche alle detrazioni e assegni familiari?scordavo,ho 48 anni e 24 di contributi.Grazie anticipatamente. perchè nn capisco proprio , grazie ancora per la disponibilitÃ. Io, consapevole della precarietà della sua salute vorrei aiutarla in tutti modi a realizzare questo desiderio. Seconda domanda : in caso di revoca è vero che ad un successivo insorgere della malattia non si può più richiedere l’assegno ? ho trovato un responso di una radiografia del 2012 che ora ripeterà in modo più approfondito in quanto i dolori sono molto aumentati. Buonasera. UN DIPENDENTE TITOLARE DI ASSEGNO CATEGORIA IO HA DIRITTO ALLA MALATTIA A CARICO DELL’INPS? Grazie per la sua disponibilitÃ. Buonasera. Negli ultimi cinque anni hai tre anni di contributi: hai diritto all’assegno. Buonasera dottore, le scrivo per mia madre 58enne che nel 2013 ha perduto il lavoro a tempo indeterminato che aveva in un supermercato a causa di una grave depressione sopraggiunta dopo la morte di mio padre. Questo verbale poi non viene inviato al lavoratore ma resta agli atti dell’INPS. Ma se l’INPS verrà informata del possibile cambio di mansioni, essendosi modificate, a questo punto, le occupazioni confacenti alle attitudini con passaggio ad un lavoro fisicamente meno impegnativo, il ricorso ha maggiori possibilità di essere respinto. Grazie, Buonasera. A distanza, in assenza di visita del paziente e consultazione della documentazione medica, questo tipo di domande non può trovare risposta. Io consiglio sempre di portare con se originali e fotocopie e cercare di consegnare le fotocopie. Salve, mio padre ha la disoccupazione ed esenzione tiket e12, poi gli é stata riconosciuto l’assegno d’invalidita IO. Ma sono solo congetture. Ringraziandola per la sua disponibilita’ ,la saluto cordialmente. In genere, inoltre, quelli meglio organizzati effettuano preventivamente una valutazione medico-legale per verificare la fattibilità e le probabilità di vittoria. Grazie. Brevemente Le illustro la mia situazione, sono un dipendente bancario con circa 30 anni di contribuzione e quattro anni di laurea riscattati risiedo a Napoli e mi e’ stata riconosciuta con decreto del giudice un invalidita’ dell 83/100 in quanto nefrectomizzato nel 2007 per adenocarcinoma e sul rene residuo ho una insufficienza cronica (creat. Spetta al lavoratore che presenti un’infermità fisica o mentale che determini una riduzione superiore ai due terzi (66,66%) della capacità lavorativa. Le ricordo che la richiesta per indennità di accompagnamento va fatta secondo procedure e modalità differenti da quella dell’Assegno ordinario d’invalidità. Io sono impiegata Full time. Gentilissimo Dottor Nicolosi ci terrei tanto ad un suo parere sul mio caso,la ringrazio tantissimo.Domenico Mastropierro. Essendo dipendente di una provincia, gestione INPS ex inpdap, mi é stato detto che potrebbe non essere possibile. Ha fatto 6 cicli di chemio terapia con taxotere e fa regolarmente il decapeptyl per la deprivazione androgenica. Dia uno sguardo a QUESTA pagina per ulteriori chiarimenti, poi eventualmente richieda se ha dubbi. Dott. Grazie. Buonasera. Se ha i requisiti amministrativi tenterei questa strada. Un soggetto sano invece, a seguito del trauma o della malattia non è più in grado di svolgere la usuale mansione. Da premettere che attualmente sono disoccupato da 08/2015 ma ho percepito la naspi e i relativi contributi figurativi fino a settembre 2017 . Si tratta di benefici differenti che seguuno regole e procedure differenti e hanno funzioni di tutela differenti. Ho presentato 2 volte domanda per l’assegno ordinario d’invalidità,ma mi è stata rifiutata,perché non sono risultate infermità tali da determinare una permanente riduzione a meno di un terzo della capacità di lavoro in occupazioni confacenti alle attitudini personali. Buonasera. Buongiorno Dottor Nicolosi io presentai domanda per assegno ordinario di invalidita’nel luglio 2013,domanda respinta e successivo ricorso non accolto nel luglio 2014 ,non facendo poi il ricorso giudiziario.Ora a distanza di due anni , nel frattempo sono stato riconosciuto invalido civile al 50% per;Ipoacusia bilaterale,ipertensione arteriosa in trattamento,Spondiloartrosi con ernia discale c6-c7 e modica protrusione discale D7-D8 . Al primo quesito non sono in grado di rispondere con affidabilità in quanto è sempre indispensabile, per casi complessi come il suo, effettuare una visita medico legale e visionare la documentazione specialistica “recente”. Buongiorno. Buongiorno, volevo solo chiedere un’informazione; mio marito ha evidenti problemi di salute riconosciuti da un invalidità civile del 78% come mai l’inps ha rifiutato e respinto la domanda di assegno di invalidità? Buongiorno e grazie per la sua disponibilità. Vorrei sottoporle il mio quesito : Diagnosi di carcinoma SCC alla tonsilla dx a marzo 2015 con adenomegalia di 4 cm 2° liv destro trattato con chemio-radio concomitanti fino a giugno 2015 . Salve, vorrei sapere se l’assegno di invalidità temporanea spetta anche ai disoccupati e se le procedure per ottenerlo sono uguali a quelle per il lavoratore. Buonasera- Per l’Assegno Ordinario d’Invalidità non esistono limiti di reddito, ma se dovesse essere accolto sarebbe esso stesso reddito, quindi tassabile secondo le regole IRPEF. Salvatore Nicolosi, prima di tutto le volevo fare i miei complimenti e poi le volevo domandare una cosa sul mio caso. Grazie Dottore, sicuramente ricorreremo in giudizio tramite un CAF, tanto l’aria temo sia quella. SS3). per cui trovo problemi anche per fare i controlli mensili relativi agli effetti dovuti alla assunzione dell’immunosoppressore ,senza contare che attualmente ho una tosse cosi violenta che delle volte mi impedisce di andare al lavoro. Siccome la mia situazione è sempre la stessa, dopo lo scoppio del piatto tibiale sinistro con frattura scomposta ed esposta non ho recuperato da ormai 3 anni ed il mio stato fisico è uguale a quello di quando feci la visita all’Inps la prima volta. Buongiorno dottore volevo farle sapere che mi e stata accettato il ricorso e che quindi accolte grazie.. Buongiorno, ho un dubbio di tipo procedurale. In generale quindi la risposta più corretta, al suo quesito è: non lo so. Allo stupore e al profondo sconvolgimento, segue un moto di rabbia teso a cercare di ottenere l’assegno … Premesso che di laparoceli ce ne sono di gravità differente, non ho mai visto una concessione di Assegno Ordinario d’Invalidità dopo un intervento di laparocele, per definizione risolutivo. beneficio dell’assegno Aoi con il 70 % di invalidità. Buongiorno Dottore, innanzitutto grazie per le Sue risposte esaustive e per la Sua disponibilità. Nicolosi, ho 52 anni e sono stata operata nel 2012 di Cancro all’ovaio G3,N1 con metastasi linfonodale. inoltre se volessimo un aiuto ma non dai aptronati a chi ci si deve rivolgere? Nicolosi buonasera, alcuni giorni fa mi sono presentato a visita presso l’INPS per conferma dell’assegno ordinario d’invalidità (terza) volevo gentilmente sapere se ci sono dei tempi che i medici devono rispettare per esprimere il loro giudizio o è loro facoltà prendersi tutto il tempo che loro reputano necessario? Credo il problema non esista. Lo stato in alcuni casi non tutela adeguatamente le perwsone invalide La ringrazio molto e buona giornata Luca. Una valutazione medico-legale, per un caso come il suo, è difficoltosa anche avendo a disposizione la persona interessata da visitare e tutta la documentazione medica in visione. Quale e’ il suo consiglio? Se ti viene riconosciuto il diritto a percepire l’assegno, puoi comunque continuare a lavorare (oppure cercare lavoro per il futuro): l’assegno infatti é compatibile con l’attività lavorativa. quale certificato è tenuto a fare on line? Impossibile, a distanza, in assenza di visione della documentazione, di valutazione delle sue competenze lavorative e di visita diretta, dare un parere affidabile. I codici segnalati sono: 425 cardiomiopatia -401 ipertensione essenziale – 3889 disturbi all’orecchio non specificati – 600 iperplasia della prostata), ma il presidente dell’ associazione invalidi della mia città mi ha detto che era meglio fare la richiesta dell’SS3 (assegno ordinario di invalidità) con allegata una perizia del mio stato di salute di un medico legale perchè avrei avuto molti più vantaggi tra i quali la 104, la pensione oltre mio stipendio attuale ed il fatto che mi basterebbe solo il 67% per averne diritto. Definitivo nel senso che non occorre più fare domanda per la riconferma, ma l’INPS può ancora chiamare a revisione e, se sileva un miglioramento delle capacità lavorative, può ancora revocare l’Assegno. Il lavoratore deve essere affetto da infermità che provocano una riduzione permanente di almeno i 2/3 di capacità lavorative in occupazioni confacenti alle attitudini. Dopo il 3° riconoscimento però l’assegno è definitivo, nel senso che il lavoratore non deve rifare istanza di conferma. Buonasera. E’ giusto revocare l’invalidità dopo 10 mesi e perdere anche la mobilità?Grazie. Buonasera. È bene sapere, che di questi 5 anni di contributi, almeno 3 devono essere posseduti nel quinquennio precedente alla presentazione dell’istanza di richiesta della prestazione. In tal caso il giudice nomina un medico legale che, dopo averti visitato il richiedente e consultato la documentazione medica in tuo possesso, redige una propria relazione, che attesterà o meno la percentuale di invalidità. Buongiorno dottore, ho fatto richiesta di assegno ordinario di invalidita per infarto grave con arresto cardiaco, angioplastica ecc Ho 48 anni con 30 anni di contributi. Ripescata. Si tratta di Assegno ordinario d’Invalidità che prevede, per il riconoscimento, la perdita di 2/3 di capacità lavorative in occupazioni confacenti alle attitudini. Solo un medico esperto o specialista in medicina legale che possa visitarla è in grado di dare un parere affidabile. Buonasera. Ma l’INPS ha la facoltà di controllare se il lavoratore riacquisisce le sue capacità lavorative in anticipo rispetto alla scadenza e in caso positivo di revocare la prestazione. Buonasera. Ringraziandola per la sua disponibilita’,le auguro una buona serata. L’assegno viene concesso per un triennio, indipendentemente dalla modalità di concessione, e solo dopo la seconda conferma diventa definitivo. Si tratta di tempi di trattazione delle pratiche che nelle varie sedi possono essere differenti. In prima istanza mi è stata rigettata. Inoltre ho una malattia professionale Inail per:impotenza funzionale colonna Lombo-Sacrale .Grado accertato 10%.Io di mestiere faccio il Facchino con movimentazione di carichi manuali da circa 37 anni, sono in regola con i contributi regolarmente versati ed ho 60 anni di eta’. Perché un lavoratore autonomo ha la possibilità di usufruire di questo aiuto economico ed io no?! Naturalmente questo in teoria in quanto spesso in pratica si tratta di valutazioni di non facile effettuazione e con possibilità di personalismi valutativi che non rendono giustizia al lavoratore. Buonasera. Mi è stato riconosciuto anche l’assegno ordinario di invalidità per il quale è prevista una revisione sanitaria entro settembre 2017, sarà inps a convocarmi a visita? Saluti, Buongiorno, io soffro da 7 anni, ormai, di dolori fortissimi (3/ 4 volte alla settimana) che partono dal braccio, arrivano al collo e poi alla testa. Sto cercando di farle ottenere un assegno ordinario di invalidità. Potremmo dire che per i minorenni il “metro” è più “benevolo”. In sostanza per questi casi le variabili sono parecchie ed alcune anche opinabili. Visto che non visualizzo le mie domande in attesa di essere filtrate, potrebbe guardare che non siano finite nello spam. In occasione di una visita disposta a seguito di ricorso al Comitato Provinciale per un negato riconoscimento, è indispensabile produrre ulteriore documentazione specialistica rispetto a quella prodotta in prima istanza, per permettere al medico INPS che esamina il ricorso di giustificare serenamente l’eventuale cambio di giudizio. Li è stata riconosciuta l’Invalidità civile all’80% con handicap grave della 104 entrambi permanenti con la diagnosi dello specialista di Psicosi affettiva. Ormai è “gestione INPS ex INPDAP”, ma le tutele per i dipendenti statali o parastatali sono diverse da quelle dei dipendenti privati. grazie. E’ previsto dall’art. Preliminarmente le comunico che mi è sembrato opportuno oscurare il suo cognome e nome perchè la domanda mi sembra piuttosto delicata.