Gli incrementi afferenti le retribuzioni relative ai mesi di giugno, luglio e agosto 2013 verranno erogati in unica soluzione unitamente alle competenze del mese di settembre 2013. Diritto Alle Prestazioni Della BilateralitÀ (nuovo Articolo). Inoltre, l’elemento perequativo è importante per la mancata contrattazione di secondo livello che dovranno pagare tutte le imprese che non contrattano con il sindacato quote di salario aggiuntivo rinunciando a redistribuire produttività e ricchezza. Piacevole Sorpresa “Devo ammettere che inizialmente ci ho pensato un po’ prima di contattare Insindacabili. Nel caso di variazione della collocazione temporale della prestazione al lavoratore sarà corrisposta per le ore oggetto di modifica una maggiorazione della retribuzione nella misura onnicomprensiva pari al 10% da computare su gli elementi utili al calcolo delle maggiorazioni per lavoro straordinario, notturno e festivo. A decorrere dalla data di sottoscrizione della presente Intesa nei minimi tabellari sarà conglobato l’importo dell’Elemento distinto della retribuzione di cui all’Accordo Interconfederale del 31 luglio 1992. L’azienda corrisponderà all’apprendista, in occasione della ricorrenza natalizia, una tredicesima mensilità ragguagliata a 173 ore della retribuzione globale di fatto. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice. FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. Contratti metalmeccanici 2020: prospettive per rinnovi e aumenti. Nel caso di inizio o di cessazione del rapporto di lavoro durante il corso dell’anno, l’apprendista ha diritto a tanti dodicesimi dell’ammontare della gratifica natalizia quanti sono i mesi di servizio prestato presso l’azienda. Il rinnovo del contratto dei lavoratori dell’artigianato metalmeccanico interessa oltre 500mila lavoratori e più di 120mila imprese. Aumento busta paga metalmeccanici in vigore dal 1 giugno 2020 con maggiori tutele e diritti. elemento perequativo May 21st, 2020 - l elemento perequativo nel settore metalmeccanici industria è regolato dall articolo 13 titolo iv del ccnl 5 12 2012''contratto metalmeccanici May 27th, 2020 - contratto collettivo nazionale di lavoro ccnl settore metalmeccanico per le lavoratrici e i lavoratori addetti all industria metalmeccanica privata e alla installazione di impianti indice generale 13 - Elemento Perequativo. ccnl metalmeccanici la novità dei flexible benefit. Il criterio di maturazione e di erogazione, fissato dal Ccnl metalmeccanici è il seguente: Viene erogato a giugno di ogni anno con il valore  fisso indicato nel contratto ( ad oggi 485 euro) fino a concorrenza con eventuali erogazioni aggiuntive a quanto previsto dal Ccnl, in funzione della durata del rapporto di lavoro nel corso dell'anno precedente. L'elemento perequativo  non ha alcun rapporto con il  livello di inquadramento del lavoratore. Avviato il confronto per il rinnovo: salario, occupazione e sicurezza per 500mila lavoratori e lavoratrici. Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna. n. 167/2011, il percorso formativo compilando la scheda di rilevazione dell’attività formativa, allegata al presente contratto. Le parti per la complessità della materia, nell’intento di garantire i pieni diritti ai lavoratori e in attesa della definizione della piena operatività del Fondo Sostegno al Reddito istituito presso ENFEA, convengono di procedere ai necessari approfondimenti in materia. Rimane ferma la normale retribuzione del lavoro per 40 ore settimanali”. Art. Le figure professionali per le quali è prevista la mobilità in 3ª, così come stabilito dall’art. 5 - Orario di Lavoro. Il lavoratore che abbia aderito alle clausole flessibili o elastiche, previa comunicazione scritta da presentare con un preavviso di almeno 7 giorni lavorativi corredata da adeguata documentazione, è esonerato dal relativo adempimento nei casi di cui al paragrafo “Richiesta del lavoratore di trasformazione del rapporto da tempo pieno a tempo parziale” e nei seguenti casi sopravvenuti e per il periodo di tempo in cui essi sussistano: – altra attività lavorativa subordinata o che comunque impegni il lavoratore in orari definiti incompatibili con le variazioni d’orario; – necessità di sottoporsi in orari non compatibili con le variazioni pattuite a terapie o cicli di cura; – altre fattispecie di impossibilità all’adempimento, di analoga valenza sociale rispetto a quelle sopra riportate, come tali congiuntamente riconosciute in sede aziendale tra Direzione e R.S.U. 50 è da considerarsi strettamente correlato alle sopra citate verifiche. L’apprendistato professionalizzante è un contratto di lavoro a tempo indeterminato finalizzato alla formazione e all’occupazione dei giovani, ai sensi dell’art. La formazione professionalizzante si caratterizza per essere un percorso, integrato nell’attività lavorativa, personalizzato sulla base delle conoscenze di partenza dell’apprendista e delle competenze tecnico-professionali e specialistiche da conseguire (standard professionali di riferimento). 10 - Ferie . La formazione professionalizzante sarà non inferiore a 80 ore medie annue comprensive della formazione teorica iniziale relativa al rischio specifico prevista dall’Accordo Stato-Regioni del 21 dicembre 2011, e potrà essere svolta anche on the job e in affiancamento. E' presente anche nel Contratto Confimi  dove però viene  denominato  'elemento retributivo annuo'. Nel caso in cui il periodo di prova venga interrotto per causa di malattia o di infortunio l’apprendista sarà ammesso a completare il periodo di prova stesso qualora sia in grado di riprendere il servizio entro un numero di giorni pari alla metà della durata della prova. – l’UNIONMECCANICA CONFAPI, con l’assistenza della Confederazione Italiana della Piccola e Media Industria Privata – CONFAPI; – la FIM – CISL, con l’assistenza della Confederazione Italiana Sindacato Lavoratori – CISL; – la FIOM – CGIL, con l’assistenza della Confederazione Generale Italiana del Lavoro – CGIL; – la UILM – UIL, con l’assistenza della Unione Italiana del Lavoro – UIL; Le Parti sociali sopra richiamate ritengono la contrattazione collettiva quale strumento di regolazione dei rapporti di lavoro e quale elemento di promozione del consolidamento e sviluppo delle imprese. (art. CCNL ARTIGIANI METALMECCANICI – AVVIATO IL CONFRONTO PER IL RINNOVO: SALARIO, OCCUPAZIONE, SICUREZZA Il 18 novembre 2020 si è tenuto un nuovo incontro di trattativa per il rinnovo del Contratto nazionale del settore artigiano a cui hanno partecipato da remoto le delegazioni trattanti delle associazioni artigiane (Confartigianato, Cna, Casartigiani e Claai) e di Fim, … Il lavoro a tempo parziale, a seguito della richiesta da parte del lavoratore, è esigibile compatibilmente con le esigenze organizzative dell’impresa. Al termine del periodo, le eventuali ore ancora accantonate sono liquidate con la retribuzione in atto. 6 settembre 2001, n. 368 come modificato dai successivi interventi legislativi, oltre alle attività stagionali definite dal DPR 7 ottobre 1963, n. 1525 e successive modifiche e integrazione, le Parti concordano che sono attività stagionali le attività caratterizzate dalla necessita ricorrente di intensificazione dell’attività lavorativa in determinati e limitati periodi dell’anno. A decorrere dalla data di sottoscrizione del presente contratto l’Elemento Perequativo, di è … CCNL METALMECCANICI - Informativa n. 7 trattativa per il rinnovo del CCNL 26 novembre 2016. Con il rinnovo del CCNL Metalmeccanici Industria del 2016 in vigore fino al 31.12.2019 ha assunto il valore di 485 euro annui. c. "Elemento Perequativo Mensile Regionale": È un elemento retributivo lordo, aggiuntivo alla P.B.N.C.M. Nella giornata del 26 novembre 2016 è stata raggiunta, tra la delegazione di Federmeccanica e Assistal e le Organizzazioni sindacali Fim-Fiom-Uilm, l’ipotesi di accordo per il rinnovo del Ccnl dei lavoratori metalmeccanici, che avrà vigenza fino al 31 dicembre 2019, con oltre 1,6 milioni di lavoratori interessati. La durata dei singoli periodi è quella prevista dalla tabella di seguito riportata fatte salve diverse intese fra le Parti contraenti. 26 marzo 2001, n. 151. La somma presente in busta paga è un correttivo introdotto dal CCNL 2016/2018 per sostenere i redditi più bassi. Secondo il criterio di maturazione e di erogazione fissato dal CCNL metalmeccanici l’elemento perequativo spetta ai lavoratori in forza al 1° gennaio di ogni anno nelle aziende prive di contrattazione di secondo livello riguardante il premio di risultato o simili e che nel corso dell’anno solare precedente (1° gennaio-31 dicembre) non abbiano percepito premi, superminimi, o altri elementi … il trattamento economico della malattia nel ccnl. Elenco dei Contratti collettivi nazionali di lavoro e Contratti Collettivi regionali di lavoro / Accordi Il 4 marzo 2016 firmato accordo regionale per studenti apprendisti nel settore artigianato Previste oltre 100 assunzioni in Lombardia. 4° comma: “Fermo restando quanto previsto al comma precedente, tutte le aziende potranno utilizzare la flessibilità anche con un orario di lavoro settimanale da un minimo di 32 ore settimanali ad un massimo di 48 ore settimanali”. CCNL Metalmeccanici - lpotesi di accordo per il rinnovo del CCNL 26 novembre 2016 Sottoscritta il 5 febbraio 2021 l’ipotesi di accordo per il rinnovo del ccnl per i lavoratori addetti all’industria metalmeccanica privata e alla installazione di impianti. Con la paga di giugno 2017, le aziende prive di contrattazione di secondo livello per la produttività che applicano il … Tali informazioni possono essere fornite anche mediante affissione in luogo accessibile a tutti i lavoratori. I riposi accantonati dovranno essere fruiti dal singolo lavoratore secondo le modalità ed condizioni già previste per l’utilizzo dei permessi annui retribuiti di cui all’art. (Agli effetti della maturazione le frazioni di mese superiori a 15 giorni sono considerate come mese intero).". 7, comma 1, del D.Lgs. I lavoratori con contratto a tempo determinato saranno formati in modo sufficiente ed adeguato in materia di salute e sicurezza, con particolare riferimento al proprio posto di lavoro ed alle proprie mansioni. Tra i punti più interessanti c’è l’aspetto del Welfare Aziendale di tipo contrattuale, oindicato all’art. Si accetta il trattamento dei dati e letto l'informativa sulla privacy. L’elemento perequativo per il comparto funzioni locali è stata disciplinato dall’articolo 66 del contratto del 21 maggio 2018. Arriva la terza quota di Welfare per chi applica il CCNL Metalmeccanico. Ai sensi e per gli effetti dell’art. Apprendistato di alta formazione e ricerca. Money.it è una testata giornalistica a tema economico e finanziario. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. L’elemento perequativo è soggetto a contribuzione previdenziale e trattenute fiscali. Contrazione Temporanea Dell’orario Di Lavoro. La retribuzione sarà corrispondente a quella minima contrattuale prevista per il livello iniziale di inquadramento nel primo periodo. In caso di assunzione di personale a tempo pieno è riconosciuto il diritto di precedenza nei confronti dei lavoratori con contratto a tempo parziale, a parità di mansioni, fatte salve le esigenze tecnico-organizzative. In questo contesto le Parti valuteranno le possibili iniziative ritenute idonee per sviluppare azioni a sostegno delle aziende e finalizzate alla garanzia della copertura salariale in caso di malattie mediante ricorso al fondo mutualistico istituito nell’ambito delle risorse raccolte per il Fondo Sostegno al Reddito. Metalmeccanici, CISAL Terziario e CIU La presente Sintesi ha lo scopo di agevolare le Parti interessate (Datori di lavoro, Lavoratori Dipendenti, Consulenti ecc.) Per quanto riguarda il valore dell’Elemento Perequativo esso resta fermo a 485 euro. Migliaia di cittadini si sono già avvalsi dei nostri servizi online! Non sono buone le notizie sulle trattative per il rinnovo del contratto metalmeccanici, che è in scadenza a fine dicembre 2021 e aumenti e miglioramenti sembrano al momento lontani a … A decorrere dalla data di sottoscrizione del presente contratto l’Elemento Perequativo, di è elevato a 485 euro. Possono essere concordate clausole flessibili relative alla variazione della collocazione temporale della prestazione di lavoro e, nei rapporti di lavoro a tempo parziale di tipo verticale o misto, anche clausole elastiche relative alla variazione in aumento della durata della prestazione, nel rispetto di quanto di seguito previsto. La frazione di mese superiore ai 15 giorni viene considerata a questi effetti come mese intero. Il criterio di maturazione e di erogazione, fissato dal Ccnl metalmeccanici è il seguente: Il rapporto di lavoro ad orario ridotto potrà essere di tipo orizzontale, verticale o misto. Contratti di lavoro a tempo parziale con superamento dell’orario normale giornaliero ma inferiore a quello contrattuale settimanale, potranno essere stipulati anche al fine di consentire una maggiore utilizzazione degli impianti; in tale ultimo caso e nel caso in cui il part-time verticale comprenda i giorni del fine settimana, l’attivazione sarà oggetto di esame preventivo con la Rappresentanza sindacale unitaria. 1 saranno precisate la qualifica professionale oggetto del contratto di apprendistato, la categoria di ingresso, la progressione di cui al successivo paragrafo “Inquadramento e retribuzione” e la categoria di destinazione. … Studio Dott. E' stato erogato con la busta paga di febbraio 2019 comprensive degli arretrati non erogati nel mese di gennaio  a  circa 982.000 dipendenti per un importo complessivo pari a circa 13.400.000 euro. La retribuzione oraria viene determinata sulla base del divisore 173. Diritto Allo Studio Ed Alla Formazione Professionale Art. In casi di necessità di sospensioni dell’attività lavorativa, previo un esame con la Rappresentanza sindacale unitaria che si intenderà esaurito decorsi i termini previsti dalle procedure relative al primo comma, potrà essere utilizzato, anche in modo collettivo, quanto accantonato in conto ore oltre che le giornate di ferie residue, escluse quelle in corso di maturazione nell’anno corrente. Al via la trattativa per il rinnovo del contratto degli artigiani metalmeccanici tra Confartigianato, Cna, Casartigiani, Claai e Fim, Fiom e Uilm. 2 del D.Lgs. Metalmeccanici Industria: dal 1° giugno 2020 decorre il pagamento dell’elemento perequativo e i minimi retributivi venerdì, 19 giugno 2020 A far data dal 1° giugno 2020, per i lavoratori del settore Metalmeccanici Industria, sono previste novità sui minimi retributivi e … La stessa contribuzione di cui al comma precedente è dovuta dai lavoratori iscritti, mediante trattenuta mensile in busta paga, salvo l’esercizio di opzioni individuali per contribuzioni più elevate. ELEMENTO PEREQUATIVO. La durata del contratto di apprendistato è determinata nelle seguenti misure massime in relazioni alle qualifiche da conseguire: – 36 mesi per i lavoratori con inquadramento finale in 5ª e 6ª categoria; – 30 mesi per i lavoratori con inquadramento finale in 4ª e 9ª categoria; – 24 mesi per i lavoratori con inquadramento finale in 3ª, 7ª e 8ª categoria. Per le ore di straordinario che confluiscono nella “Banca ore” verrà corrisposta la maggiorazione onnicomprensiva pari al 50% di quella prevista per il lavoro straordinario nelle varie modalità di esplicazione, da computare sugli elementi utili al calcolo delle maggiorazioni per lavoro straordinario, notturno e festivo. Con il rinnovo del CCNL Metalmeccanici Industria del 2016 (in vigore fino al 31.12.2019 VEDI QUI I DETTAGLI) ha assunto il valore di 485 euro annui. 57 Facilitazioni Particolari Per La Frequenza Ai Corsi E Per Gli Esami Lavoratori Studenti, (da inserire come premessa ad entrambi gli articoli). La durata del periodo di prova è pari alla durata ordinaria prevista dal contratto collettivo nazionale vigente per il livello di inquadramento iniziale. Stanno pervenendo da più parti pressanti richieste di chiarimento in riferimento all’elemento perequativo e alla sua scomparsa a partire dal 01/01/2019. ccnl artigiani metalmeccanici – avviato il confronto per il rinnovo: salario, occupazione, sicurezza Il 18 novembre 2020 si è tenuto un nuovo incontro di trattativa per il rinnovo del Contratto nazionale del settore artigiano a cui hanno partecipato da remoto le delegazioni trattanti delle associazioni artigiane (Confartigianato, Cna, Casartigiani e Claai) e di Fim, Fiom e Uilm. I nostri Esperti sono a tua completa disposizione. sabato, 21 novembre 2020, 10:29 Il 18 novembre si è tenuto un incontro tra Fim Fiom Uilm e le parti datoriali (Confartigianato, Cna, Cassartigiani e Clai) per discutere del rinnovo del CCNl scaduto a dicembre 2018. Art. L’assunzione di lavoratori a termine per la sostituzione di lavoratori in congedo di maternità, paternità o parentale può essere anticipata fino a due mesi prima dell’inizio del congedo, secondo quanto previsto dall’art. La bilateralità prevista dagli Accordi Interconfederali e dai contratti collettivi nazionali di categoria del Sistema di rappresentanza CONFAPI è un sistema che coinvolge tutte le imprese aderenti e non aderenti alle associazioni di categoria in quanto eroga prestazioni di welfare contrattuale che sono indispensabili ad integrare la retribuzione globale di fatto e la normativa a tutela del lavoratore prevista all’interno dei contratti collettivi di categoria. Speciale Pubblicato il 20/11/2020 CCNL metalmeccanici: guida al testo in vigore ... l'elemento perequativo previsto dal Contratto collettivo dei metalmeccanici spetta ai … - Registro A.E.E. Le prestazioni previste dai sistemi di bilateralità rappresentano un diritto contrattuale di ogni singolo lavoratore, che pertanto matura, nei confronti delle imprese non aderenti al sistema bilaterale, il diritto alla erogazione diretta delle prestazioni da parte dell’impresa datrice di lavoro; 2. i trattamenti previsti dalla bilateralità sono, quindi, vincolanti per tutte le imprese rientranti nella sfera di applicazione degli Accordi e contratti collettivi nazionali e di secondo livello, aziendale o territoriale, per le PMI del sistema CONFAPI, laddove sottoscritti; 3. a far data dalla data di sottoscrizione del presente Accordo di rinnovo, le imprese non aderenti al sistema della bilateralità dovranno corrispondere a ciascun lavoratore in busta paga un elemento retributivo aggiuntivo pari ad euro 25,00 lordi mensili per 13 mensilità. articolo 75 del CCNL relativo al personale del comparto “Funzioni Centrali”, triennio 2016-2018; articoli 37, 62, 88, 93 e 107 del CCNL relativo al personale del comparto “Istruzione e Ricerca”, triennio 2016-2018; articolo 66 del CCNL relativo al personale del comparto “Funzioni Locali”, triennio 2016-2018; articolo 78 del CCNL relativo al personale del comparto “Sanità”, triennio 2016-2018. Le Parti riconoscono il modello contrattuale strutturato su due livelli, di cui il primo nazionale di categoria, e il secondo aziendale e/o di categoria territoriale. L’elemento perequativo per il comparto funzioni locali è stata disciplinato dall’articolo 66 del contratto del 21 maggio 2018. La formazione effettuata e la qualifica professionale ai fini contrattuali, eventualmente acquisita, saranno registrate nel libretto formativo del cittadino. In considerazione delle specifiche esigenze organizzative e produttive che caratterizzano i settori disciplinati dal presente CCNL come ad esempio punte di intensa attività, necessità di sostituzione di lavoratori assenti, previa comunicazione alle RSU e salvo comprovati impedimenti individuali. Il contratto dei metalmeccanici artigiani, è il CCNL per i dipendenti dalle aziende artigiane operanti nel settore della metalmeccanica. Le Parti del contratto individuale di lavoro definiscono nel PFI, il cui schema è allegato al presente CCNL, il percorso formativo del lavoratore in coerenza con gli standard professionali di riferimento relativi alla qualifica a fini contrattuali da conseguire e con le conoscenze ed abilità già possedute dallo stesso. L'elemento non incide (non è compreso)  sugli altri istituti contrattuali,  compreso il Tfr. Nel terzo periodo, fermo restando l’inquadramento come disciplinato al precedente comma, la retribuzione sarà corrispondente a quella prevista per il livello di destinazione. CCNL Metalmeccanici - lpotesi di accordo per il rinnovo del CCNL 26 novembre 2016. o organizzazione sindacale territoriale stipulante il CCNL ovvero tra azienda e lavoratore interessato. n. 167/2011, recepito dall’Accordo Interconfederale in materia del 20.4.2012, e al conseguimento di una qualifica professionale a fini contrattuali. 8 ter del CCRL. Sintesi del CCNL dei Settori “Metalmeccanico, Installazione d’Impianti e Odontotecnico” 2/47 PREMESSA SULLA CORRETTA APPLICAZIONE DEL CCNL “Metalmeccanico, Installazione d’Impianti e Odontotecnico” Nel Contratto Individuale di Lavoro, le Parti (Datore di Lavoro e Lavoratore), oltre le altre clausole contrattuali determinate a seconda della Nella lettera di assunzione oltre alle indicazioni di cui all’art. Il lavoratore che, nell’esecuzione di uno o più contratti a termine presso la stessa azienda, abbia prestato attività lavorativa per un periodo superiore a 6 mesi, ha diritto di precedenza nelle assunzioni a tempo indeterminato effettuate dal datore di lavoro entro i 12 mesi successivi alla scadenza del contratto a termine con riferimento alle mansioni già espletate in esecuzione dei rapporti a termine. In tali casi il consenso del lavoratore deve essere formalizzato attraverso uno specifico atto scritto; il lavoratore può farsi assistere da un componente della rappresentanza sindacale unitari o, in alternativa, a livello territoriale, da un rappresentante delle organizzazioni sindacali stipulanti il CCNL. Ferma restando l’utilizzabilità, in rapporto alle differenti esigenze aziendali, degli strumenti di legge, vigenti in materia di Cassa integrazione guadagni e mobilità e di contratti di solidarietà, le Parti convengono che a fronte di casi di crisi, ristrutturazione, riorganizzazione o conversione aziendale che determinino esuberi occupazionali sia opportuno un comportamento che tenda a diminuire, per quanto possibile, le conseguenze sociali di un minore impiego della forza lavoro. La durata minima del contratto è di 6 mesi; la durata massima del contratto è pari a 36 mesi. Sottoscritta il 5 febbraio 2021 l’ipotesi di accordo per il rinnovo del ccnl per i lavoratori addetti all’industria metalmeccanica privata e alla installazione di impianti. Art. Le Parti convengono nell’ambito della vigenza del presente CCNL di valutare l’opportunità di includere nel campo di applicazione del CCNL il comparto orafo, argentiero, della bigiotteria e della orologeria ed affini. Al costo contrattuale in tabella si deve sommare un importo di 5 euro mensili a carico azienda per ogni dipendente in virtù di quanto previsto al paragrafo Diritto alle Prestazioni della Bilateralità. 4, secondo comma, D.Lgs. Per le prestazioni eccedenti tale limite annuo la maggiorazione onnicomprensiva sarà pari al 20%. A decorrere dalla data di sottoscrizione della presente Intesa nei minimi tabellari sarà conglobato l’importo dell’Elemento distinto della retribuzione di cui all’Accordo Interconfederale del 31 luglio 1992. 14/05/2019 dalla stessa Associazione Datoriale con le Organizzazioni Sindacali CISAL Metalmeccanici, CISAL Terziario e CIU. n. 368 del 6 settembre 2001. L’elemento perequativo non incide (non è compreso) sugli altri istituti contrattuali, compreso il Tfr, e non ha alcun rapporto con il livello di inquadramento del lavoratore. ISCRIVETEVI per essere sempre aggiornarti, lascia nome ed email qui sotto riceverai una email con la quale potrai confermare l’iscrizione. 1 - Classificazione dei Lavoratori. Di quale Consulenza Professionale hai bisogno? Contratto artigiani metalmeccanici, iniziata la trattativa per il rinnovo. nella consultazione e corretta applicazione del testo integrale del Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro del Contratto Collettivo. metalmeccanica aziende industriali del 05 12 2012 ccnl. per fare in modo che possa percepire miserabili 485€ (lordi...e una tantum su un intero anno) Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Per l’attivazione del contratto di apprendistato è necessaria la presenza di un tutor/referente aziendale nominativamente indicato nel PFI, in possesso di adeguata professionalità ed esperienza asseverata dall’ente bilaterale interconfederale ENFEA. CCNL Artigiani: raggiunta intesa su contratto per i metalmeccanici dell’artigianato E’ stato rinnovato oggi presso la sede di Confartigianato a Roma tra le Associazioni degli artigiani e le delegazioni delle organizzazioni sindacali Fim-Fiom-Uilm, il contratto nazionale dei lavoratori metalmeccanici dell’artigianato, dopo ben tre anni di ritardo. – 8,00 euro annui (0,66 euro mensili per 12 mensilità) per ciascun lavoratore per il sostegno e lo sviluppo degli strumenti bilaterali e delle relative articolazioni settoriali e territoriali l’introduzione e relativo sostegno delle attività di rappresentanza sindacale territoriale/bacino nonché per la contrattazione territoriale di II livello; – 12,00 euro annui (1,00 euro mensile per 12 mensilità) per ciascun lavoratore per ulteriori attività correlate (assistenza contrattuale) assorbente le eventuali quote già previste dalla contrattazione nazionale; 6. a partire dalla data di sottoscrizione della presente Intesa le aziende che applicano il CCNL verseranno, secondo le modalità previste dall’Accordo Interconfederale del 23.7.2012 e dall’Intesa Applicativa dello stesso, nonché secondo le disposizioni previste nell’ambito degli enti stessi, i contributi rispettivamente all’OPNC e all’ENFEA tramite modello F24 con i codici di versamento predisposti dall’Agenzia delle Entrate. In attesa della piena operatività del libretto formativo del cittadino, le Parti del contratto individuale provvedono all’attestazione dell’attività formativa utilizzando il modello standard definito nel CCNL da depositarsi presso l’ENFEA ai fini dell’aggiornamento del libretto formativo del cittadino. Vengono recepiti, nel presente CCNL, i sotto elencati Accordi Interconfederali sottoscritti da Confapi con Cgil, Cisl e Uil: – 9 febbraio 2010 in materia di “Apprendistato professionalizzante”; – 26 luglio 2011 in materia di “Certificazione della malattia”; – 20 settembre 2011 in materia di “Rappresentanti dei lavoratori per la salute e la sicurezza in ambito lavorativo e sulla pariteticità”; – 20 aprile 2012 in materia di “Rappresentanza”; – 20 aprile 2012 in materia di “Apprendistato”; – 23 luglio 2012 in materia di “Sviluppo delle relazioni sindacali e linee di indirizzo in materia di strumenti bilaterali” e Intesa applicativa dello stesso sottoscritto il data 28 dicembre 2012; – 18 settembre 2012 in materia di “Dimissioni e risoluzioni consensuali”; – 9 maggio 2013 in materia di “Detassazione per il 2013”.