Ma a quanto ammonta la detrazione, e da quali parametri dipende? I compiti dell’insegnante di sostegno sono piuttosto complessi, e non si limitano all’insegnamento delle materie di studio all’alunno a lui affidato. Il Master Sostegno è suddiviso in 2 aree disciplinari per un totale di 1500 ore e 60 CFU. L’insegnante di Sostegno è una figura sempre più richiesta all’interno della scuola. Se la commissione esaminatrice dell’INPS riterrà che il bambino abbia necessità di essere assistito da un’insegnante di sostegno (la comunicazione dell’esito verrà data alla famiglia entro 30 giorni dalla visita), il verbale stilato dall’INPS andrà consegnato alla scuola, insieme alla Diagnosi Funzionale preparata dall’Unità Multidisciplinare della Neuropsichiatria Infantile. Si tratta di una figura importante non solo per i bambini e i ragazzi che hanno una qualche forma di handicap, ma per l’intero gruppo di alunni che frequenta la classe, perché è in grado di offrire consigli e sostegno a chiunque ne abbia bisogno. DELL’INSEGNANTE DI SOSTEGNO” ... o essere figura di raccordo e coordinamento, collaborando collegialmente con i colleghi per costruire il progetto di integrazione senza deleghe esclusive, o curare insieme ai colleghi ordinari la documentazione non solo come archivi di atti didattici, Nome. Master Sostegno on line di I livello di durata annuale in "La Figura dell'Insegnante di Sostegno nella Scuola", erogato in collaborazione con E-Campus, università telematica accreditata dal MIUR. Chi vuole diventare insegnante di sostegno nella scuola primaria o in quella dell’infanzia deve: Anche chi desidera diventare insegnante di sostegno nella scuola secondaria di primo e secondo grado deve frequentare lo stesso corso ed essere in possesso dell’abilitazione all’insegnamento oppure di una laurea magistrale idonea all’insegnamento con 24 CFU in ambito socio – psico – pedagogico. stione e non solo una figura professionale specifica a cui demandare in modo esclusivo il compito dell’integrazione. e il 54,2% di 3.625 insegnanti di sostegno riconoscano nella figura dell’insegnante di sostegno un docente a pieno titolo. ... D’altra parte la figura di sostegno specializzato per un solo allievo, diviene autoreferenziale e naturalmente distaccata dalle dinamiche della classe, nonché potrebbe comportare il rischio di percorsi speciali separati. per una consulenza gratuita I Corsi di Laurea in Economia offerti dall'Università eCampus intendono fornire agli studenti competenze culturali, metodologiche e tecnico-professionali in relazione all'analisi e all'interpretazione critica delle strutture e delle dinamiche d'azienda, mediante l'acquisizione di un'adeguata conoscenza delle discipline aziendali, economiche, giuridiche, matematiche e statistiche. Il numero di ore in cui un insegnante di sostegno viene messo a disposizione di una classe è deciso dall’Ufficio Scolastico Regionale, dopo che tale organo avrà valutato di volta in volta la situazione degli alunni che richiedono il sostegno. nella scuola comune e si viene a delineare la figura ed il ruolo dell'insegnante per il sostegno. In seguito all’invio della domanda, si potrà scegliere la data della visita medica, avendo cura di non superare i 30 giorni dall’invio della domanda, o sarà necessario ripetere la procedura. Modalità di erogazione: full online con piattaforma informatica accessibile h24 Prove previste:verifica scritta delle competenze acquisite; colloquio interdisciplinare finale (al momento online) Punteggio: 1 punto in graduatoria Requisiti di ammissione. Mentre una volta chiunque avesse la qualifica di insegnante poteva diventare insegnante di sostegno, oggi è richiesta una maggiore competenza a coloro che decidono di mettere le proprie capacità e il proprio tempo a sevizio degli alunni che hanno necessità speciali. Vi è poi la figura professionale di assistenza di tipo educativo, cioè l'assistente all'autonomia ed alla comunicazione, previsto dal citato articolo 13 della L. 104/94 ed assegnato ad personam. Si tratta di una persona che ha competenze specifiche nell’ambito pedagogico e didattico, che le permettono di intraprendere, con lo studente a lui assegnato e con il gruppo classe, un percorso di integrazione, attraverso la mediazione. Velia: E i tuoi alunni hanno voglia di impegnarsi? L’insegnante di sostegno, infatti, è in tutto e per tutto il docente della classe in cui opera, di cui è contitolare insieme ai docenti che si occupano di insegnare le materie tradizionali. Academia.edu uses cookies to personalize content, tailor ads and improve the user experience. Obiettivi del Master Insegnante di sostegno nella scuola. Se dalla visita con il neuropsichiatra infantile emergerà la necessità dell’appoggio di un insegnante di sostegno per il bambino, lo specialista spiegherà ai genitori come richiedere l’accertamento dell’handicap. L'insegnante di Sostegno è una figura sempre più richiesta all'interno della scuola. L’insegnante di sostegno, infatti, è in tutto e per tutto il docente della classe in cui opera… Se la sua attività verrà valutata positivamente, entrerà a far parte del personale di ruolo. Per gli altri, si tratta di un assistente … Per questo, anche su consiglio della scuola, si deve richiedere una valutazione al reparto di neuropsichiatria infantile della propria ASL di appartenenza. Mancata assegnazione dell’insegnante di sostegno ad un disabile. L’insegnante di sostegno è un docente che ha il compito di facilitare l’apprendimento degli alunni a lui affidati. La figura dell’insegnante: ieri e oggi Tradizionalmente il compito dell’insegnante è stato quello di trasmettere agli alunni un corpo di conoscenze, il cui contenuto ovviamente variava con l’età di quest’ultimi. Ma quali leggi... Tutti i cittadini hanno diritto a una detrazione IRPEF per i figli a carico, che aumenta se i figli sono disabili. La figura dell’insegnante di sostegno attualmente risulta essere fra le più essenziali e significative. 262/88 secondaria II grado) secondo le normative richiamate dalla L. 104/92 Questo vale sia all’interno del rapporto docente-alunno, sia all’interno del più vasto rapporto scuola-società per promuovere un concetto di scuola “integrante”, in grado di dare risposte adeguate ai bisogni sociali e dell’apprendimento di ciascun alunno. To browse Academia.edu and the wider internet faster and more securely, please take a few seconds to upgrade your browser. Ratifica la legge del 1975 e sancisce il diritto delle persone portatrici di handicap a frequentare la scuola; i DM 331/98 e 141/99 regolamentano l’assegnazione delle ore di sostegno e la formazione delle classi. La presenza nella scuola dell’insegnante assegnato alle attività di sostegno si concreta quindi at- La logica deve essere sistemica e di col-laborazione costante tra tutti i docenti del Consiglio di classe. Una volta effettuato tale accertamento (sul documento deve essere indicata la necessità di avere un insegnante di sostegno), tutta la documentazione, corredata da un certificato introduttivo stilato dal proprio medico, deve essere trasmessa all’INPS in via telematica. consultazione della documentazione riguardante l’alunno che necessita di supporto; osservazione dell’alunno all’interno del contesto della classe e delle relazioni che sviluppa con i compagni; partecipazione, insieme al referente ASL, al neuropsichiatra infantile, alla famiglia del bambino, al coordinatore di classe e al segretario del consiglio di classe, al GLH (Gruppo di Lavoro sull’Handicap), che viene convocato dal Dirigente d’Istituto a inizio anno scolastico; Legge517/77. Cognome. By using our site, you agree to our collection of information through the use of cookies. COMPITI DEL BUON INSEGNANTE DI SOSTEGNO. Superando completamente la figura dell’insegnante di sostegno. Scuola sulla figura dell’insegnante di sostegno, anche alla luce della proposta di legge 2444. per una consulenza gratuita, Ruolo e funzioni dell’insegnante di sostegno. 2 (scuola elementare) e 7 (scuola media) si prevede la prestazione di insegnanti specializzati. L'insegnante per le attività di sostegno La figura dell'insegnante per le attività di sostegno è prevista nella scuola di ogni ordine e grado (L. 517/77 scuola dell'obbligo, L 270/82 infanzia, C.M. You can download the paper by clicking the button above. Il ruolo dell’insegnante di sostegno nella scuola. Academia.edu no longer supports Internet Explorer. Enter the email address you signed up with and we'll email you a reset link. If you continue browsing the site, you agree to the use of cookies on this website. Il tuo numero di Telefono *. In questo senso sembra che venga ipotizzata una figura di insegnante di sostegno superspecializzato, non più agganciato a una classe di concorso (almeno per quanto riguarda la scuola secondaria di I e II grado), ma qualificato attraverso una specifica formazione universitaria tutta centrata sui … "La figura dell’insegnante di sostegno attualmente risulta essere tr... a le più richieste e la possibilità di lavorare appare molto più appetibile rispetto ad altri profili del settore. Spesso però è privo di una specifica specializzazione; per il Consiglio di Stato in … Tra i principali compiti che svolge ci sono: Quante ore ha a disposizione l’insegnante di sostegno? Senza un documento che attesti la presenza di una qualche forma di handicap, non si ha diritto all’assistenza da parte dell’insegnante di sostegno. il tuo Nome e Cognome * Sin da quando è stata istituita la figura dell’insegnante di sostegno nelle scuole (L. 517/77 scuola dell’obbligo, L 270/82 infanzia, C.M. Dopo aver superato il concorso, l’insegnante di sostegno sosterrà un anno di insegnamento in prova. IL RUOLO E LE FUNZIONI DELL'INSEGNANTE DI SOSTEGNOLa figura dell'insegnante "di sostegno" è nata giuridicamente con il D.P.R. Insieme abbiamo riflettuto sul ruolo dell'insegnante di sostegno che spesso viene considerato di serie B, ma noi siamo andati avanti ugualmente condividendo ogni azione educativa, che è frutto di uno scambio di opinioni fra colleghe e ci auspichiamo anche una scambio di “ruoli”; Figura che, negli anni, si è sempre più specializzata, per andare incontro alle esigenze dei bambini con disabilità. ECONOMIA. Oggi è possibile abbattere o superare facilmente le barriere architettoniche negli spazi privati e in quelli pubblici, grazie ai contributi offerti dallo Stato e dagli enti locali. La figura dell’insegnante di sostegno nasce nel 1975, anno in cui è stata istituita attraverso il D.P.R. Inviando il form, autorizzo il trattamento dei miei dati personali ai sensi … Sorry, preview is currently unavailable. : PI 00449190503 R.E.A. Capitale sociale: 500.000€ C.F e P.IVA: 00449190503 Reg. In occasione del 10° Convegno «La Qualità dell’integrazione scolastica e sociale», a Rimini è andata in scena la tavola rotonda sulla «iper-specializzazione» dell’insegnante di sostegno alla quale hanno partecipato più di 2.000 persone. Solitamente, questa figura si trova all’interno delle classi della scuola dell’infanzia, della scuola primaria e secondaria di primo e secondo grado, e svolge una fondamentale funzione di supporto dell’attività didattica. Essere insegnante di sostegno per includere. Il tuo messaggio. Eppure sono più di vent’anni che la legge 104 esprime in maniera molto chiara la figura dell’insegnante di sostegno. L’insegnante di sostegno è un docente che si occupa di seguire bambini con disabilità e disturbi del comportamento. LA FIGURA DELL’INSEGNANTE DI SOSTEGNO NELLA SCUOLA. Il ruolo dell'insegnante di sostegno nella co-costruzione di contesti inclusivi, Bisogni educativi speciali, disabilità,Dsa: strategie di intervento per la scuola, analisi di casi concreti, LA FORMAZIONE PERSONALE EDUCATIVO E DOCENTE, Dislessia e ridotta autostima in una quarta superiore.pdf. Per poter richiedere l’insegnante di sostegno il passaggio più importante da mettere in atto è senza dubbio il riconoscimento dell’handicap del proprio bambino. Desideri ricevere maggiori informazioni? Le sue competenze, conseguite attraverso la frequenza di appositi corsi, consentono all’insegnante che si occupa di sostegno di mettere in pratica specifiche attività didattiche finalizzate a rendere l’alunno in grado di apprendere ciò che gli viene insegnato, e a raggiungere obiettivi ben definiti, infondendogli fiducia in sé stesso e aiutandolo a superare i momenti di difficoltà. Vediamo come va... La Convenzione ONU stabilisce che giocare Ã¨ un diritto fondamentale di ogni bambino. Data la sua natura, l'insegnante di Sostegno ricopre un ruolo molto delicato. To learn more, view our, Cornici pedagogiche per la formazione docente. La figura docente deve oggi possedere competenze relazionali ed affettive adeguate oltre che disciplinari. Il massimo di ore fruibili diminuisce man mano che aumenta il grado di istruzione: per la scuola dell’infanzia si ha a disposizione 25 ore settimanali; per la scuola primaria 22; per la scuola secondaria di primo grado 18. L'insegnante di sostegno, in Italia, è un docente specializzato che viene assegnato alla classe dove è presente un alunno disabile con lo scopo di favorirne l'inclusione. La figura dell'insegnante di sostegno nella scuola; Le funzioni dell’ITP nella scuola di oggi; Metodologie didattiche, l'insegnamento curriculare e l'integrazione degli alunni con bisogni educativi speciali (BES) Metodologie didattiche per l'integrazione degli alunni con DSA; Nuova didattica per le lingue: la metodologia CLIL • Viene prevista la programmazione da parte del collegio dei docenti di attività scolastiche integrative per la realizzazione di interventi A questo punto, il dirigente scolastico trasmetterà tutta la documentazione all’Ufficio Scolastico Regionale, che stabilirà il numero di ore di sostegno necessarie. La tua email. Olinda Dipende. Perché è importante l’insegnante di sostegno nella formazione del disabile? Disabilità e accessibilità: quali sono le normative in tema di barriere architettoniche, Agevolazioni per figli disabili a carico: come si calcolano le detrazioni, Stop alle barriere: anche giostre e parchi gioco devono essere inclusivi. ... rappresenta una figura cardine nel gruppo di classe, essendo titolare, insieme al docente, della stessa classe e svolgendo attività di tutoring. La figura dell’insegnante di sostegno nella scuola. L’insegnante di sostegno è una figura di supporto scolastico fondamentale per i ragazzi disabili. Il suo ruolo principale è quello di far integrare i bambini con disabilità, impiegando metodi didattici idonei al tipo di handicap del bambino e alle sue necessità. Non solo l’insegnante di Sostegno segue l’alunno con disabilità, BES o DSA, ma è una risorsa per l’intera classe. Tutti gli insegnanti che sono in possesso dei requisiti descritti qui sopra possono partecipare ai concorsi pubblici per diventare insegnanti di sostegno che vengono emessi periodicamente. il tuo numero di Telefono *, Il tuo Nome e Cognome * Compila il seguente form. Ecco cosa sapere su chi è e cosa fa un insegnante di sostegno, come diventarlo e come richiedere la sua presenza. Vincere un premio, come prendere un voto alto, è un momento di gioia, una motivazione, uno stimolo a fare di più. Data la sua natura, l’insegnante di … 970/75, ed è regolamentata da una normativa piuttosto ampia e variegata, composta da leggi che si sono succedute nel corso degli anni: Quella dell’insegnante di sostegno è una figura di fondamentale importanza per il successo del percorso scolastico di tutti quegli alunni che hanno dei bisogni educativi speciali. la figura dell'insegnante di sostegno Slideshare uses cookies to improve functionality and performance, and to provide you with relevant advertising. • Agli art. Alcuni si cullano puntando sulla figura dell’insegnante… La figura dell'insegnante di sostegno nella scuola; Le funzioni dell’ITP nella scuola di oggi; Metodologie didattiche, l'insegnamento curriculare e l'integrazione degli alunni con bisogni educativi speciali (BES) Metodologie didattiche per l'integrazione degli alunni con DSA; Nuova didattica per le lingue: la metodologia CLIL Il passaggio da un’ottica di inserimento ad una di integrazione degli alunni in situazione di svantaggio nella scuola, ha reso necessario ridefinire la figura dell’insegnante di sostegno, delineando una serie di professionalità, conoscenze, competenze e atteggiamenti propri di un profilo professionale complesso. L’insegnante di sostegno è un docente che ha il compito di facilitare l’apprendimento degli alunni a lui affidati. In questo caso, il termine handicap indica una persona affetta da una minoranza fisica, psichica o sensoriale, che non le consente di avere una normale vita sociale e provoca difficoltà di apprendimento (non rientrano in questa categoria le persone affette da DSA). A rigore, è superflua anche la distinzione tra docenti di sostegno e curricolari ed è invece sufficiente parlare di insegnanti della classe. Da insegnanti speciali dovrebbero essere trasformati in contitolari della classe, con un ruolo fondamentale: quello di arricchire l’offerta formativa. Non solo l'insegnante di Sostegno segue l'alunno con disabilità, BES o DSA, ma è una risorsa per l'intera classe. Si tratta di una persona che ha competenze specifiche nell’ambito pedagogico e didattico, che le permettono di intraprendere, con lo studente a lui assegnato e con il gruppo classe, un percorso di integrazione, attraverso la mediazione. Imp. L’insegnante di sostegno è un’insegnante specializzato che viene assegnato con piena con titolarità alla classe in cui è inserito il portatore di handicap, come previsto dalla legge 517/77, per attuare “forme di integrazione e realizzare interventi individualizzati in relazione alle esigenze dei singoli alunni”. : PI 73618, Un consulente è pronto Come si richiede l’insegnante di sostegno? Contattaci per ricevere una consulenza gratuita, prendi un appuntamento con uno dei nostri esperti Ceteco e chiedi un preventivo gratuito senza nessun obbligo di acquisto. Anche per questo diventa di primaria importanza costruire parchi dove tutti i bambini possano giocare insieme... Un consulente è pronto