Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. Non in linea con il boom accessi a ilfattoquotidiano.it. Se il nucleo familiare prende già il reddito di cittadinanza, non riceveranno l’indennità ma il Rdc sarà integrato fino all’ammontare dell’indennità dovuta. L’indennità è riconosciuta anche ai lavoratori che possono fare valere almeno 7 contributi giornalieri versati al Fondo, se hanno reddito non superiore ai 35.000 euro. Beneficiari del precedente bonus – Innanzitutto, il decreto riserva un nuovo bonus di 1000 euro ai lavoratori stagionali, in somministrazione e a tempo determinato dei settori del turismo e degli stabilimenti termali, dipendenti stagionali appartenenti a settori diversi, intermittenti, autonomi occasionali, incaricati alle vendite a domicilio, lavoratori dello spettacolo. Il Decreto Agosto ha introdotto un bonus Covid pari a 1.000 euro per alcune tipologie di lavoratori particolarmente colpite dall’emergenza coronavirus. M5s conferma il rinvio del voto Rousseau su Draghi. Trova quella giusta per te sul portale N.1 in Italia. Rinnovata anche l'indennità per i lavoratori dello sport. Ad oggi quando si parla di lavoratori stagionali bisogna fare riferimento a quanto disposto dal decreto 1525/1963 . In esso sono contenute tutte le informazioni utili: dai destinatari alle regole che normano il procedimento per inoltrare la richiesta e … Bonus Covid, domanda per l’indennità onnicomprensiva di 1.000 euro per stagionali, autonomi e altre categorie di lavoratori particolarmente colpiti dall’emergenza coronavirus prevista dal Decreto Agosto in scadenza il 13 novembre 2020.. Il servizio online dedicato a tutti i lavoratori che ne hanno diritto è attivo sul portale INPS dallo scorso 26 ottobre. loadAsyncFB(); Riccardo Pallotta - Esperto di previdenza e di organizzazione e funzionamento della Pubblica Amministrazione if(window.initADV){ } In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, Lavoratori a tempo determinato dei settori del turismo e degli stabilimenti termali – Se non hanno già fruito dell’indennità possono fare domanda se sono stati titolari – nel periodo compreso tra il 1° gennaio 2019 e il 29 ottobre 2020 – di uno o più rapporti di lavoro dipendente a tempo determinato nel settore del turismo e degli stabilimenti termali, la cui durata complessiva sia stata pari ad almeno trenta giornate. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi Stagionali, INPS riprocesserà domande: bonus 600 euro riconosciuto automaticamente ... per un maggior approfondimento delle codifiche dei lavoratori stagionali ai fini del pagamento della maggiorazione contributiva di cui al Decreto c.d. svolgiamo un servizio pubblico. n.callMethod.apply(n, arguments) : n.queue.push(arguments) t.src = v; È necessario attenersi Termini e Condizioni di utilizzo del sito (in particolare punti 3 e 5): evitare gli insulti, le accuse senza fondamento e mantenersi in tema con la discussione. Il bonus 1.000 euro non è rivolto solo agli stagionali, ma anche ad altre categorie come i lavoratori dello spettacolo per esempio. Per poter accedere al Bonus 600 euro i requisiti erano questi: !function (f, b, e, v, n, t, s) { Articolo originale pubblicato su Informazione Fiscale qui: I commenti saranno pubblicati dopo essere stati letti e approvati, ad eccezione di quelli pubblicati dagli utenti in white list (vedere il punto 3 della nostra policy). Il bonus da 1.000 euro – spiega la circolare – è riconosciuto ai lavoratori stagionali dei settori del turismo e degli stabilimenti termali. Diventate utenti sostenitori cliccando qui. Infine non è consentito accedere al servizio tramite account multipli. n = f.fbq = function () { }, Dipendenti stagionali di settori diversi dal turismo che hanno cessato o ridotto l’attività, Lavoratori a tempo determinato dei settori del turismo e degli stabilimenti termali, Chi ha già ricevuto l’indennità in base al, Oltre 1.200.000 annunci di case in vendita e in affitto. Bonus lavoratori stagionali: chi ne ha diritto. if (!f._fbq) Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. t.async = !0; Secondo il testo del decreto agosto i lavoratori stagionali e a tempo determinato del turismo e del settore termale hanno diritto a una nuova tranche del bonus Covid, pari a 1.000 euro. var loadAsyncFB = function(){ È qui, infatti, che viene data la definizione di lavoratori stagionali e ne vengono elencate le professioni che vi rientrano. Un altro requisito è il reddito non superiore a 50.000 euro. Vediamo con questo articolo il bonus 1000 euro pagamento gennaio e quando dovrebbe avvenire l’accredito dell’incentivo per i lavoratori.. L’incentivo del valore di 1000 euro è destinato ai lavoratori stagionali e quelli intermittenti. I lavoratori interessati al pagamento del Bonus di 1000 euro del decreto ristori quater (Decreto Legge 157/2020) sono i: lavoratori stagionali del settore turismo e degli stabilimenti termali, anche somministrati, In caso di prima richiesta o di richieste respinte, è necessario, invece, inoltrare la richiesta seguendo la procedura sul portale INPS. Lavoratori dipendenti stagionali appartenenti a settori diversi da quello del turismo e degli stabilimenti termali. s = b.getElementsByTagName(e)[0]; Ci sarà un doppio pagamento: le indennità che non erano, ancora, state incassate. LEGGI ANCHE: Coronavirus, in arrivo bonus Inps per lavoratori colpiti dalla crisi; Nello specifico le categorie di lavoratori che potrebbero beneficiare del bonus una tantum sono: lavoratori intermittenti dello sport, lavoratori stagionali nel settore del turismo e lavoratori dello spettacolo. Non devono essere titolari di altro rapporto di lavoro subordinato a tempo indeterminato né di trattamento pensionistico diretto. Riconosciuto, dal Decreto Rilancio, il Bonus 600 euro anche per il mese di aprile e maggio. Redazione. Per fare domanda non devono essere titolari di altro Come si legge nella notizia pubblicata sul portale. Bonus 1.000 euro: lavoratori stagionali del turismo Per i lavoratori dipendenti stagionali che operano all’interno del settore turistico o che si occupano degli stabilimenti termali (articolo 9 comma 2 del Decreto Ristori quater), è necessario soddisfare ulteriori condizioni per poter beneficiare del bonus Covid da 1.000 euro. Chi ha già ricevuto l'indennità in base al decreto Agosto non deve fare domanda, gli altri devono presentarla all'istituto previdenziale - a breve sarà disponibile il modello - e hanno tempo fino al 18 dicembre, Stop ai contributi nelle zone rosse, l’Inps riammette Campania e Toscana. } else { Inoltre occorre che non siano titolari di trattamento pensionistico diretto. t = b.createElement(e); Peter Gomez, Gentile lettore, la pubblicazione dei commenti è sospesa dalle 20 alle 9, i commenti per ogni articolo saranno chiusi dopo 72 ore, il massimo di caratteri consentito per ogni messaggio è di 1.500 e ogni utente può postare al massimo 150 commenti alla settimana. Venditori a domicilio. Il pagamento del bonus per lavoratori stagionali, intermittenti e alcuni autonomi senza partita Iva, è apparso nell’area riservata di alcuni beneficiari e la data di versamento sarà il 13 gennaio. 0. 0. }(window, document, 'script', '//connect.facebook.net/it_IT/fbevents.js'); Bonus di maggio diverso da quello di aprile e marzo. Consultazioni, l’ultimo giorno: tocca alle parti sociali. Bonus agosto: 1000 euro per i lavoratori stagionali e intermittenti del turismo. Vi preghiamo di segnalare eventuali problemi tecnici al nostro supporto tecnico coloro che, invece, non hanno ancora presentato domanda per altre indennità Covid-19 o che hanno presentato. La misura è stata replicata nel Decreto Ristori, su cui però si attendono ancora indicazioni dall’Istituto. fbq('consent', 'grant'); stagionali o lavoratori in somministrazione dei settori del turismo e degli stabilimenti termali; stagionali di settori diversi dal turismo e dagli stabilimenti termali; lavoratori dello spettacolo con almeno sette contributi giornalieri nel 2019 e con un reddito derivante non superiore a 35.000 euro; lavoratori dello spettacolo con almeno 30 contributi giornalieri nel 2019 e con un reddito derivante non superiore a 50.000 euro; lavoratori a tempo determinato dei settori del turismo e degli stabilimenti termali. n.callMethod ? Bonus Covid, domanda per l’indennità onnicomprensiva di 1.000 euro per stagionali, autonomi e altre categorie di lavoratori particolarmente colpiti dall’emergenza coronavirus prevista dal Decreto Agosto in scadenza il 13 novembre 2020. Devono essere iscritti al Fondo pensioni lavoratori dello spettacolo e poter far valere almeno 30 contributi giornalieri versati nel periodo tra il 1° gennaio 2019 e il 29 ottobre 2020. console.log('FB revoked'); Il decreto-legge n. 104 del 2020 prevede un Bonus Covid 1000 euro a favore dei lavoratori dipendenti stagionali appartenenti a settori diversi da quello turistico e degli stabilimenti termali, che hanno cessato involontariamente il rapporto di lavoro nel periodo compreso tra il 1° gennaio 2019 e il 17 marzo 2020. si distinguono due ipotesi: Come per tutti gli altri bonus previsti in questi mesi di emergenza, il canale per presentare domanda è il servizio indennità Covid 19 disponibile sul portale INPS, all’interno del quale è stata attivata la funzione dedicata al bonus 1000 euro previsto dal Decreto Agosto. Bonus 1000 euro Partite Iva e autonomi: come richiederlo Le modalità attraverso cui presentare richiesta per il Bonus 1000 euro per lavoratori stagionali non sono stato ancora rese pubbliche. Bonus 1000 euro per Partite Iva, lavoratori stagionali, autonomi e intermittenti. Tramite la circolare n.125 del 2020, l’Inps porta alla luce importanti aggiornamenti per i requisiti e su come fare la richiesta del Bonus 1000 euro stagionale.. Quest’ultimo è destinato solamente ad alcune categorie di lavoratori, ovvero, quelle più colpite dal lockdown per contenere i contagi di Covid. Dipendenti stagionali di settori diversi dal turismo che hanno cessato o ridotto l’attività – Se non hanno avuto la precedente indennità possono fare domanda se hanno cessato involontariamente il rapporto di lavoro nel periodo compreso tra il 1° gennaio 2019 e il 29 ottobre 2020 e hanno svolto la prestazione lavorativa per almeno trenta giornate in quell’arco temporale. Lavoratori intermittenti. Diventa utente sostenitore! Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Velletri al n° 14/2018 }; Devono essere già iscritti alla Gestione separata. E’ necessario poi che abbiano svolto la prestazione lavorativa per almeno trenta giornate dal 1° gennaio 2019 al 29 ottobre e non siano titolari di trattamento pensionistico diretto né di rapporto di lavoro dipendente né di indennità di disoccupazione NASpI. fbq('init', '849436161755080'); Bonus 1.000 euro Dl Ristori quater autonomi e stagionali: proroga scadenza al 31 dicembre. n.push = n; Indennità Covid-19 ai lavoratori stagionali, intermittenti e occasionali 01 giugno 2020 Indice Indice . 0. Network, Bonus Covid, domanda indennità di 1.000 euro per stagionali e autonomi entro il 13 novembre. Lavoratori autonomi occasionali. Consultazioni, l’ultimo giorno: tocca alle parti sociali, Recovery, Eurocamera approva il regolamento. I chiarimenti sono contenuti nel Decreto interministeriale n. 10/2020, che stanzia 220 milioni di euro per questi lavoratori. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Lavoratori autonomi occasionali – Gli autonomi, privi di partita IVA e non iscritti ad altre forme previdenziali obbligatorie, se non hanno avuto la precedente indennità hanno diritto ai 1000 euro nel caso in cui tra il 1° gennaio 2019 e il 29 ottobre 2020 siano stati titolari di contratti autonomi occasionali e non abbiano un Lavoratori dello spettacolo – Se non hanno già fruito dell’indennità precedente possono chiederla ora. Non in linea con il boom di accessi. Infine non devono essere titolari di trattamento pensionistico diretto né di rapporto di lavoro dipendente-. L’Inps ha appena pubblicato la circolare con i dettagli. if(window.gdprConsent){ Devono anche aver lavorato come dipendenti a tempo determinato o stagionali nel 2018, per almeno 30 giorni. fbq('track', 'PageView'); Perché viene respinta la domanda per il bonus Inps di mille euro Noi siamo orgogliosi di poter offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti ogni giorno. Occorre che abbiano cessato involontariamente un rapporto di lavoro nel periodo compreso tra il 1° gennaio 2019 e il 29 ottobre 2020 con un datore di lavoro rientrante nei settori produttivi del turismo e degli stabilimenti termali. Il bonus 1.000 euro del decreto Ristori 5 potrebbe essere rivolto anche ai lavoratori stagionali del turismo come da precedenti disposizioni secondo le prime indiscrezioni. Ma l’errore viene corretto 3 giorni dopo la scadenza fiscale, Scadenze fiscali lunedì 30, ma il decreto per prorogarle slitta a domenica. Indennità lavoratori stagionali dei settori del turismo e degli stabilimenti termali (art. n.loaded = !0; n.version = '2.0'; / C.F. Ma la pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre ricavi limitati. Lavoratori dello spettacolo. Bonus 600,00€ lavoratori stagionali: a chi spetta? La Redazione, Vaccini, von der Leyen loda l’esempio Italia: “Dosi al 4% della popolazione, mostra che la campagna in Europa ha acquisito velocità”, Grillo rilancia: serve ministero per transizione green. Il Fatto di Domani - Ogni sera il punto della giornata con le notizie più importanti pubblicate sul Fatto. Il Decreto Agosto, lo ricordiamo, ha introdotto per alcune tipologie di lavoratori particolarmente colpiti dalle restrizioni per contenere la diffusione della pandemia il Bonus Covid del valore di 1000 euro, che risulta un’indennità onnicomprensiva per stagionali, autonomi ed altre categorie di lavoratori più duramente danneggiati. Bonus 1.000 euro per autonomi e stagionali: chi deve presentare domanda. rinunciare alla domanda inviata in assenza dei requisiti richiesti; modificare la modalità di pagamento e rettificare l’IBAN. Con riconoscenza Commercialisti: “Cialtronesco, incrina fiducia nello Stato”. Il decreto Cura Italia, uscito il 18 marzo scorso, ha introdotto il bonus lavoratori stagionali da 600 euro. Perché il nostro lavoro ha un costo. e P.IVA 10460121006, // INIT FB Pixel when global var initADV is set to true or when global event gdpr-initADV GETS FIRED Iscrizione ROC n. 31534/2018, Redazione e contatti | Informativa sulla Privacy, Questo sito contribuisce all'audience di Bonus per lavoratori stagionali, lavoratori dello spettacolo e non solo. Sono quattro le vie d’accesso disponibili: Una volta all’interno i lavoratori interessati devono seguire la procedura guidata e fornire tutti i dati richiesti. Dacci una mano! Chi ha già ricevuto l’indennità in base al decreto Agosto non deve fare domanda, gli altri devono presentarla all’istituto previdenziale – a breve sarà disponibile il modello – e hanno tempo fino al 18 dicembre. } s.parentNode.insertBefore(t, s) Peter Gomez, Ora però siamo noi ad aver bisogno di te. Il servizio indennità Covid 19 prevede le funzioni che seguono: Per rimanere sempre aggiornati sulle ultime novità fiscali e del lavoro è possibile iscriversi gratuitamente al canale YouTube di Informazione Fiscale: Le richieste dovranno essere inviate entro la scadenza del 13 novembre 2020, come indicato dal Decreto Ristori che, tra le altre misure, ha anche replicato il bonus 1000 euro del DL Agosto. Se opti per questa modalità, devi indicare un IBAN associato alla tua persona fisica e non ad una Partita IVA. di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, Se non sei titolare di un conto corrente, ti suggeriamo di scegliere il pagamento con Bonifico domiciliato e di verificare se il pagamento è stato disposto accedendo con le tue credenziali al servizio Fascicolo previdenziale del cittadino>Prestazioni >Pagamenti”. } else { Bonus straordinario da 1.000 euro a novembre: requisiti e come fare domanda Roma – Un bonus straordinario da 1.000 euro a novembre solo per alcuni lavoratori messi in ginocchio dalle nuove restrizioni del Dpcm. document.addEventListener('gdpr-initADV', loadAsyncFB, false); A chi spetta il Bonus 1000 euro stagionali? Grillo rilancia: serve ministero per transizione green. Ai blocchi di partenza le domande per ottenere le nuove indennità da 1000 euro previste dal decreto Ristori per alcune categorie di lavoratori, dagli stagionali ai somministrati del turismo agli intermittenti fino ai lavoratori dello spettacolo. Bonus 600 euro per i lavoratori occasionali, stagionali e intermittenti, dal Fondo di ultima istanza previsto dal Decreto Cura Italia. Non devono essere titolari di altro rapporto di lavoro subordinato a tempo indeterminato – fatta salva la titolarità di un rapporto di lavoro di tipo intermittente – né titolari di trattamento pensionistico diretto. fbq('consent', 'revoke'); L'Inps ha pubblicato la circolare con i dettagli. 0. Bonus 1.000 euro, chi ha diritto alle indennità per stagionali, intermittenti e lavoratori dello spettacolo previste dal decreto Ristori L'Inps ha pubblicato la circolare con i dettagli. Avendo già fruito dell’indennità in base al decreto Agosto, queste categorie non devono presentare una nuova domanda: procederà l’Inps. Leggi anche: Bonus 100 euro, quali categorie di lavoratori lo riceveranno 1. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, Il primo aprile scorso molti lavoratori, tra mille difficoltà del sito Inps, presentarono istanza per richiedere l’indennizzo da 600 euro previsto. M5s conferma il rinvio del voto Rousseau su Draghi. Gentiloni: “Passo storico per tutti gli europei”. Ecco chi ha diritto ai nuovi aiuti. n.queue = []; interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. L’indennizzo è stato pensato per sostenere i dipendenti del settore turistico, degli stabilimenti termali e i lavoratori in somministrazione. Bonus 1000 euro per lavoratori stagionali non del turismo e terme, intermittenti ed autonomi nel decreto Ristori 5. L’indennità onnicomprensiva è destinata alle seguenti categorie: Da lunedì 26 ottobre è attivo online il servizio per richiedere le somme a cui si ha diritto, ma non tutti gli interessati sono tenuti a presentare la domanda. L’Inps ricorda che non sono cumulabili tra loro e con il Reddito di emergenza (Rem), con l’indennità a favore dei lavoratori domestici, con le indennità a favore dei lavoratori sportivi e con l’indennità per i professionisti iscritti agli enti di diritto privato di previdenza obbligatoria. Nel tutorial INPS dedicato si leggono alcune particolari raccomandazioni sulle modalità di pagamento per gli utenti che devono richiedere i bonus Covid: “Il servizio ti offre la possibilità di scegliere come Modalità di Pagamento tra Bonifico domiciliato, da riscuotere in contanti presso qualunque Ufficio postale e Accredito su conto corrente bancario in Italia o in un Paese UE. Abbiamo deciso di impostare questi limiti per migliorare la qualità del dibattito. Stagionali e somministrati del turismo che non hanno avuto il precedente bonus – Per poter chiedere i 1.000 euro devono rispettare alcuni requisiti. Una piccola somma ma fondamentale per il nostro lavoro. Il ‘sì’ della Lega spacca il fronte dei sovranisti, © 2009 - 2021 SEIF S.p.A. - C.F. f._fbq = n; All’articolo 84 del Decreto Rilancio è contenuta la descrizione del bonus lavoratori stagionali. return; if (f.fbq) Ricordiamo che il bonus 600 euro, che da aprile passa ad 800 euro, spetterebbe alle partite Iva, ai co.co.co., ai lavoratori dello spettacolo, ai lavoratori stagionali del turismo ed ai lavoratori agricoli. Rientra in questo disegno il bonus lavoratori stagionali da 1000 euro. : 13886391005 Lavoratori intermittenti – Se non hanno avuto la precedente indennità hanno diritto ai 1000 euro nel caso in cui abbiano svolto la prestazione lavorativa – nell’ambito di uno o più contratti di tipo intermittente – per almeno trenta giornate nel periodo compreso tra il 1° gennaio 2019 e il 29 ottobre 2020. PIN rilasciato dall’INPS fino al 1° ottobre 2020; verificare lo stato della domanda (Esiti). contratto di tale tipologia in essere alla data del 30 ottobre. Rientra anche chi, cessato il rapporto stagionale o somministrato, abbia “instaurato e comunque cessato alla data del 29 ottobre 2020 un altro rapporto di lavoro subordinato”. Bonus Covid, domanda indennità di 1.000 euro per stagionali e autonomi entro il 13 novembre, Informazione Fiscale S.r.l. console.log('FB granted'); Chi ha già beneficiato di altri bonus Covid riceve le somme automaticamente e non deve presentare domanda. Grazie Il bonus 600 euro ai lavoratori stagionali assunti dalle cooperative verrà garantito facendo ricorso al Fondo per il reddito di ultima istanza, istituito dal decreto Cura Italia per finanziare le indennità a favore dei professionisti iscritti alle casse private. Molte categorie di lavoratori attendono con ansia di conoscere il testo del decreto Ristori 5, in particolare di sapere se hanno i requisiti necessari per ottenere il nuovo bonus 1000 euro. rapporto di lavoro subordinato a tempo indeterminato – fatta salva la titolarità di un rapporto di lavoro di tipo intermittente – né titolari di trattamento pensionistico diretto. Venditori a domicilio – Se non hanno avuto la precedente indennità hanno diritto ai 1000 euro solo se il loro reddito 2019 è stato superiore a 5.000 euro, se sono titolari di partita Iva attiva e iscritti alla Gestione separata (e non ad altre forme previdenziali obbligatorie) alla data del 29 ottobre 2020. fondamentale per il nostro lavoro. Non devono essere titolari di altro rapporto di lavoro subordinato a tempo indeterminato – fatta salva la titolarità di un rapporto di lavoro di tipo intermittente – né trattamento pensionistico diretto. Il servizio online dedicato a tutti i lavoratori che ne hanno diritto è attivo sul portale INPS dallo scorso 26 ottobre. Entro la fine dell’anno, molti lavoratori sospesi, riceveranno un ulteriore bonus di 1000 euro. Il Decreto Ristori replica il bonus 1.000 euro per i lavoratori del turismo e degli stabilimenti termali, stagionali e dipendenti a tempo determinato, già previsto dal DL Agosto.. - P.I. Per questo ti chiedo di sostenerci, con un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana. Una volta compilata la richiesta per ottenere l’indennità onnicomprensiva di 1.000 euro seguendo la procedura online, è necessario salvare o stampare la ricevuta con l’Identificativo delle tua domanda e la data di presentazione, utile per eventuali interventi successivi. Oltre al bonus 1000 euro stagionali riservato ai lavoratori del settore turismo e terme, il decreto Ristori 5 prevede anche un indennizzo da 1000 euro per i lavoratori stagionali non del turismo e terme, intermittenti ed autonomi.