Gli strumenti compensativi possono essere a bassa o alta tecnologia e vanno valutati sulla base delle esigenze personali di ogni studente: un carattere più grande e ad alta leggibilità. Gli strumenti compensativi e dispensativi sono dei provvedimenti che introducono misure educative flessibili a supporto degli alunni con difficoltà di apprendimento. le griglie-guida per i calcoli in colonna. Infatti, per un alunno dislessico potrebbe essere molto frustrante essere costretto alla lettura ad alta voce davanti al resto della classe. Le linee guida per il diritto allo studio degli alunni e degli studenti con disturbi specifici di apprendimento distinguono con precisione i due concetti di apprendimento individualizzato e personalizzato: La didattica individualizzata comprende tutte le attività specifiche che vengono progettate per lo studente stesso, in classe o in momenti definiti, che gli possono servire per acquisire o migliorare le sue competenze. GLI STRUMENTI COMPENSATIVI E DISPENSATIVI Legge, 8 ottobre 2010, n. 170 Conosciuti in gergo tecnico come strumenti compensativi e misure dispensative, queste strategie didattiche vengono attuate nella scuola primaria, secondaria e università. Inoltre, per gli alunni con DSA è previsto un supplemento di tempo a disposizione durante gli esami o un minor carico di compiti a casa. Ti trovi qui: Home » Per gli insegnanti » Formarsi sui DSA » Strumenti compensativi » Strumenti compensativi per la dislessia Alfa Reader 3 Cos’è: Software su chiavetta USB che permette di leggere i testi con l’aiuto della voce sintetica in modalità “karaoke” direttamente nei file PDF, Word, Writer e Internet Explorer Il progetto FOCUS DSA nasce dall'interesse comune di un gruppo di professioniste che da anni lavorano insieme nell'ambito dell'età evolutiva. Bes e dsa: come scegliere potenziamento, strumenti compensativi e misure dispensative Brunella Pozzo, Alessandra Scarabello, Maria Cristina Florio Ponderano 22 marzo 2017 BES Direttiva Ministeriale del 27 dicembre 2012 “Ogni Con tali strumenti l’alunno ha possibilità maggiori di un successivo apprendimento, può esprimere le proprie potenzialità e raggiungere un buon livello di autostima e autoefficacia personale. Gli strumenti compensativi e dispensativi sono previsti dalla Legge 170/2010“Nuove norme in materia di disturbi specifici di apprendimento in ambito scolastico”. da una guida fisica che isola la riga e permette di leggere senza perdere il segno. REA SS - 184606 Sede legale: Via De Gasperi, 7 07100 Sassari - Italia P.iva/C.F. La legge 170/2010 La legge 8 ottobre 2010, n. 170, riconosce la dislessia, la disortografia, la disgrafia e la discalculia come Disturbi Specifici di Apprendimento (DSA), assegnando al sistema nazionale di istruzione e agli atenei il 5 Misure educative e didattiche di supporto 1. 1 E’ in vigore dal 2 Novembre 2010 la Legge n.170 che riconosce e definisce dislessia, disgrafia, disortografia e discalculia quali Disturbi Specifici di Apprendimento denominati (DSA), che si manifestano in bambini con capacità cognitive adeguate e in assenza di patologie neurologiche e di deficit sensoriali, ma che possono costituire una limitazione importante per alcune attività della vita quotidiana. La legge 170 definisce anche gli strumenti compensativi come mezzi che “sostituiscono o facilitano la prestazione richiesta nell’abilità deficitaria”, sia essa la scrittura, la lettura o il calcolo, e che consentono al bambino o al ragazzo di studiare e apprendere con efficacia. studio mnemonico di poesie, tabelline, formule, etc. La legge 170 del 08/10/2010 viene in aiuto a questi ragazzi l’articolo 5 dice che il bambino/ragazzo con diagnosi DSA ha il diritto a usare i sistemi compensativi e dispensativi (scaricala qua art. È la legge di riferimento per tutti gli studenti con una diagnosi di DSA, dislessia, discalculia, disgrafia e disortografia. WAU! Se vuoi saperne di più o negare il consenso. Il presente sito fa uso di cookie anche di terze parti. Gli strumenti dispensativi e compensativi sono misure e strumenti che aiutano l’alunno con DSA o con altri Bisogni Speciali a ridurne gli effetti del suo disturbo, predisponendo una modalità di apprendimento più adatta alle sue caratteristiche, senza peraltro facilitargli il … La legge viene analizzata articolo per articolo, così come vengono presentate le novità introdotte ufficialmente dalla legge, dalla figura del referente DSA al piano didattico personalizzato con annessi strumenti compensativi e è il metodo ideato dalla società ALMY TEST s.r.l.s. La legge 8 ottobre 2010, n. 170, riconosce la dislessia, la disortografia, la disgrafia e la discalculia come Disturbi Specifici di Apprendimento (DSA), assegnando al sistema nazionale di istruzione e agli atenei il compito di individuare le forme didattiche e le modalità di valutazione più adeguate affinché alunni e studenti con DSA possano raggiungere il successo formativo. Tra gli strumenti più utili, ci sono anche gli scanner che scansionano i testi cartacei per trasformarli in testi digitali o le penne che si strisciano sul testo per trasformarlo in voce. strumenti compensativi, sulle misure dispensative e su adeguate forme di verifica e valutazione. La legge 170 descrive gli strumenti compensativi “strumenti didattici e tecnologici che sostituiscono o facilitano la prestazione richiesta nell’abilità deficitaria”, sia essa la scrittura, la lettura o il calcolo. Gli strumenti compensativi e dispensativi sono definiti dalla legge 170/2010 e sono i mezzi che “sostituiscono o facilitano la prestazione richiesta nell’abilità deficitaria”, sia essa la scrittura, la lettura o il calcolo e permettono al bambino o al ragazzo di studiare e apprendere con efficacia. È importante sottolineare che non è sufficiente ad esempio fornire un computer da portare a scuola al ragazzo per poter dire di aver fornito uno strumento compensativo. I campi obbligatori sono contrassegnati *. La didattica personalizzata definisce invece i metodi e le strategie didattiche che servono allo studente per esprimere le sue potenzialità. Nello specifico, i software per la sintesi vocale sono quelli che consentono allo studente con problemi di lettura di ascoltare piuttosto che leggere, attività che potrebbe affaticare l’alunno. La legge 170/2017 definisce e riconosce la dislessia, disortografia, disgrafia e discalculia come Disturbi Specifici dell’Apprendimento, meglio conosciuti come DSA. Gli strumenti compensativi I più noti sono: le tabelle ed i formulari , la calcolatrice , il registratore , l’ audio libro ed il libro digitale , lo scanner con software OCR (Riconoscitore Ottico di Caratteri) per trasformare l’immagine acquisita in un testo digitale e la sintesi vocale per convertire il testo digitale in formato audio, la videoscrittura con il correttore ortografico. Infatti, alcuni strumenti compensativi e dispensativi sono più adatti per dislessici, altri in caso di disgrafia, discalculia o disortografia. In altre parole, sono quegli strumenti che aiutano l’alunno con DSA a: Ad esempio, gli alunni che hanno difficoltà di memorizzazione possono usare cartelle e schemi per ricordare tabelline o lettere dell’alfabeto. L’articolo 5 della Legge 170 si occupa delle misure educative e didattiche di supporto all’apprendimento e indica che “gli studenti con diagnosi di DSA hanno diritto a fruire di appositi provvedimenti dispensativi e compensativi di flessibilità didattica nel corso dei cicli di istruzione e formazione e negli studi universitari” nell’ambito di una didattica individualizzata e personalizzata, che tenga conto delle caratteristiche e dei punti di forza dello studente. Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Fanno parte delle misure di didattica personalizzata e individualizzata che devono essere indicate nel PDP(Piano Didattico Personalizzato) di ogni studente con diagnosi di DSA. Grazie alla legge n.170 del 2010, come genitore, puoi usufruire di alcuni diritti. Gli studenti con diagnosi di DSA hanno diritto a fruire di appositi provvedimenti dispensativi e compensativi di flessibilità didattica nel corso dei cicli di istruzione e … Come avviene per gli occhiali, non è detto che con il tempo non sia necessario cambiare uno o più strumenti utilizzati. Gli strumenti compensativi e dispensativi per DSA sono disciplinati dall’articolo 5 della legge 170 del 2010, il testo di riferimento per i docenti e le famiglie degli alunni con dislessia, disgrafia, discalculia e disortografia. Gli strumenti dispensativi: Gli strumenti compensativi per i disturbi di scrittura includono i banali registratori che aiutano lo studente con difficoltà a prendere appunti ma anche i software che trasformano la voce in testo scritto. dalle penne che traducono i testi in lingua straniera o registrano quello che si scrive. Questo non toglie che come genitori, dobbiamo sempre essere presenti, anche con i suoi strumenti dispensativi e compensativi, avrà ugualmente bisogno di un aiuto, un chiarimento….. i bambini devono sapere che GLI STRUMENTI COMPENSATIVI e DISPENSATIVI ci sono, che possono essere usati, poi starà ad ognuno di loro decidere se usarli, quali -usare, provare con quali si trovano … Come si legge sul sito dell’AID (Associazione Italiana Dislessia), gli strumenti compensativi non costituiscono una facilitazi… Gli strumenti compensativi per DSA sostituiscono o facilitano le attività dello studente con un disturbo dell’apprendimento. Capitale sociale Euro 5.000 i.v. Gli strumenti compensativi e dispensativi sono definiti dalla legge 170/2010 e sono i mezzi che “sostituiscono o facilitano la prestazione richiesta nell’abilità deficitaria”, sia essa la scrittura, la lettura o il calcolo e permettono al bambino o al ragazzo di studiare e apprendere con efficacia. Infine, per la valutazione è possibile prendere in considerazione solo il contenuto e non la forma dell’elaborato o dell’esposizione. opportune strategie didattiche (inclusi quando necessario, strumenti compensativi e dispensativi, come previsto dalla L.170/2010) al fine di garantire ad ogni alunno il raggiungimento di risultati positivi, da fogli di calcolo e software per la scrittura delle operazioni. Tra gli strumenti compensativi più diffusi e utili ci sono: Le attività da cui è possibile dispensare lo studente con DSA: Per capire meglio i DSA e come intervenire in caso di dislessia, discalculia, disortografia, disgrafia, leggi anche: Cosa sono i disturbi specifici dell’apprendimento e come intervenire, Immagine in evidenza Felix Lichtenfeld da Pixabay, Test medicina San Raffaele 2021: date, info e costi. con l’uso del registratore che evita allo studente di prendere appunti. con il computer e i programmi di videoscrittura dotati di correttore ortografico o altri editor di testi. *La legge 170/2010 richiama le Istituzioni scolastiche all’obbligo di garantire “l’introduzione di strumenti compensativi, compresi i mezzi di apprendimento alternativi e le tecnologie informatiche, nonché misure dispensative da 5 * Ovviamente, è importante che la qualità del parlato sia molto buona e che la voce sia scorrevole e facile da ascoltare. In particolare l’articolo 6 prevede che i genitori degli studenti con DSA (fino alla III media compresa) possano usufruire di orari di lavoro flessibili , se sono impegnati a casa nell’assistenza alle attività scolastiche del figlio. 02542830902, Date test medicina, professioni sanitarie, veterinaria 2021, Breve guida alla legge 170 del 2010 sui DSA, compensare la debolezza che gli deriva dal suo disturbo, eseguire i compiti di cui il disturbo compromette l’esecuzione, riguardano i tempi di realizzazione delle attività, programmi di videoscrittura con correttore ortografico, stampante e scanner, programmi con foglio di calcolo e stampante, verifiche con gli stessi obiettivi del resto della classe. Quadro riassuntivo degli strumenti compensativi e delle misure dispensative - parametri e criteri per la verifica/valutazione STRUMENTI COMPENSATIVI (legge 170/10 e linee guida 12/07/11) C1. Art. : Strumenti Compensativi e Misure Dispensative Un motivo molto importante per accedere velocemente ad un percorso di valutazione sta nel fatto che una volta emessa la diagnosi sia il bambino che i suoi genitori possono usufruire di tutte le agevolazioni previste dalla Legge Nazionale sui D.S.A (170/2010) . dai programmi che riconoscono la voce e la trasformano in testo scritto. Inoltre, l’alunno con DSA dovrebbe poter utilizzare gli strumenti compensativi anche a casa durante l’esecuzione dei compiti ed essere dispensato da alcune attività fuori dall’orario scolastico. La Legge 170/2010 richiama inoltre le istituzioni scolastiche all’obbligo di garantire «l’introduzione di strumenti compensativi, compresi i mezzi di apprendimento alternativi e le tecnologie informatiche, nonché misure dispensative da alcune prestazioni non essenziali ai … Infatti, gli studenti con DSA devono poter raggiungere sia gli obiettivi in comune con il gruppo classe sia i propri obiettivi personali. 5 punto 2 comma b della Legge 170/2010 prescrive che gli studenti con DSA hanno diritto a b) l’introduzione di strumenti compensativi, compresi i mezzi di apprendimento alternativi e le tecnologie informatiche, nonché misure dispensative da alcune prestazioni non essenziali ai fini della qualità dei concetti da apprendere; Se vuoi approfondire, leggi: Breve guida alla legge 170 del 2010 sui DSA. La loro adozione deve essere valutata sulla base delle capacità individuali e le caratteristiche del DSA. Gli strumenti compensativi possono essere di vario tipo, ad alta o bassa tecnologia, specifici per i disturbi che coinvolgono le capacità di lettura, scrittura e calcolo. A questo riguardo, la promulgazione della legge 170/2010 riporta in primo piano un importante fronte di riflessione culturale e professionale su ciò che oggi significa svolgere la La Legge 170 prevede inoltre che gli strumenti compensativi siano indicati nel PDP, cioè il Piano Didattico Personalizzato, stilato in maniera individuale per ogni studente con un disturbo diagnosticato. Strumenti compensativi e misure dispensative – definizioni L’art. Ad esempio, programmi che aiutano a scrivere operazioni matematiche e geometriche. B STRUMENTI COMPENSATIVI (legge 170/10 e linee guida 12/07/11) cdc Ital Storia Geogr Scienze Mat Inglese Spagn /franc Tecnol Arte Musica Scienze mtorie … Disturbi Specifici dell’Apprendimento e DAD. Per un bambino o ragazzo con DSA, il successo scolastico significa raggiungere gli stessi obiettivi dei suoi compagni di classe, ma con un percorso personalizzato che tenga conto delle sue difficoltà specifiche e fornisca i mezzi per superarle.