, consente all'Europa di proiettare i suoi valori. La Commissione continuerà a lavorare a nuovi standard di crescita sostenibile e ad esercitare la sua influenza economica per allineare quelli mondiali alle ambizioni dell'UE in materia di clima e ambiente. Informazioni, orientamenti e moduli di insegnamento potrebbero agevolare lo scambio di buone pratiche. Si tratta di esaminare in che modo sono applicate le vigenti norme in materia di concorrenza, in particolare per quanto riguarda le misure correttive antitrust, e se le norme che disciplinano gli accordi orizzontali e verticali e la comunicazione sulla definizione del mercato sono ancora adeguate allo scopo. Presterà inoltre particolare attenzione al ruolo delle regioni ultraperiferiche nel Green Deal europeo, prendendo in considerazione non solo la loro vulnerabilità ai cambiamenti climatici e ai disastri naturali, ma anche i loro punti di forza: la biodiversità e le fonti di energia rinnovabile. L'ampiezza e la profondità, la portata e la velocità, la natura e la necessità della duplice transizione sono senza precedenti. Gli ecosistemi forniscono servizi essenziali quali cibo, acqua dolce, aria pulita e riparo. Nel quadro del piano di investimenti per un'Europa sostenibile la Commissione proporrà un meccanismo e un fondo per una transizione giusta, volti a non lasciare indietro nessuno. . Saranno incluse le modalità per gestire lo spazio marittimo in modo più sostenibile, in particolare per contribuire a sfruttare il potenziale in crescita delle energie rinnovabili offshore. Occorre ripristinare le funzioni naturali delle acque sotterranee e di superficie, un passaggio fondamentale per preservare e ripristinare la biodiversità nei laghi, nei fiumi, nelle zone umide e negli estuari e prevenire e limitare i danni provocati dalle inondazioni. 3.5 Integrare lo spirito di innovazione industriale. per renderlo idoneo ad affrontare le sfide attuali e le realtà di domani. Un maggior ricorso a strumenti di bilancio verdi aiuterà a riorientare gli investimenti pubblici, i consumi e la tassazione verso le priorità verdi, abbandonando le sovvenzioni dannose. Controlli doganali rafforzati sono anch'essi essenziali per garantire che i prodotti importati siano conformi alle norme dell'UE. 22 Tutte le catene del valore industriali, compresi i settori ad alta intensità energetica, avranno un ruolo chiave. Servono segnali sul lungo periodo per indirizzare i flussi finanziari e di capitale verso gli investimenti verdi ed evitare gli attivi non recuperabili. L'ambizione ambientale del Green Deal non potrà essere concretizzata dall'Europa, se essa agirà da sola. Dobbiamo rivoluzionare il nostro modo di progettare, trasformare, utilizzare e eliminare gli oggetti, incentivando l'industria europea. L'esercizio di revisione contemplerà anche la possibilità di destinare al bilancio dell'UE ulteriori introiti provenienti dalla messa all'asta delle quote, al fine di migliorare il finanziamento della transizione giusta. La Commissione ha proposto di portare al 25 % l'obiettivo di integrazione degli aspetti climatici in tutti i programmi dell'UE. Con questo compito autentico si intende creare uno spazio di confronto per avviare il bambino a cogliere l’importanza dell’uso consapevole delle risorse naturali senza procurare danni all’ambiente. L'accessibilità e l'interoperabilità sono due pilastri dell'innovazione guidata dai dati. e garantire che la nostra industria sia leader nel mondo. : risorse naturali per il futuro che vogliamo: gruppo internazionale per le risorse (, Proposte di revisione delle misure legislative pertinenti al fine di conseguire obiettivi ambiziosi in materia di clima, in seguito alla revisione della direttiva sul sistema per lo scambio di quote di emissioni; regolamento sulla condivisione degli sforzi; regolamento sull'uso del suolo, il cambiamento di uso del suolo e la silvicoltura; direttiva sull'efficienza energetica; direttiva sulle energie rinnovabili; norme relative ai livelli di prestazione di autovetture e furgoni per quanto riguarda le emissioni di CO, https://sustainabledevelopment.un.org/post2015/transformingourworld. Il, piano di azione per l'applicazione del mercato unico, adottato oggi presenta proposte concrete per rafforzare gli sforzi congiunti in questo settore, in particolare l'istituzione di una task force. Si impegnerà nelle sedi bilaterali e multilaterali per agevolare il commercio di beni e servizi ambientali, come pure per promuovere mercati aperti e attraenti per i prodotti sostenibili nell'UE e nel mondo. Attuazione della strategia europea per l'uguaglianza di genere. In un mondo in rapido mutamento e in un momento in cui l'Europa si appresta a realizzare la sua importante duplice transizione, dovremmo garantire che le norme in materia di concorrenza restino adeguate al mondo di oggi. La Commissione collaborerà poi con gli Stati membri per migliorare la prevenzione degli incidenti industriali. contribuisca a sostenere e rafforzare la sovranità tecnologica dell'Europa e a promuovere condizioni di parità a livello mondiale. Sono in aumento la concorrenza mondiale, il protezionismo, le distorsioni del mercato, le tensioni commerciali e le sfide al sistema basato su regole. Se, da un lato, il piano per l'economia circolare guiderà la transizione di tutti i settori, dall'altro gli interventi si concentreranno in particolare su settori ad alta intensità di risorse come quelli tessile, dell'edilizia, dell'elettronica e delle materie plastiche. In terzo luogo, i rischi climatici e ambientali diventeranno parte integrante e saranno gestiti all'interno del sistema finanziario. Dovrà essere riesaminato il quadro normativo per le infrastrutture energetiche, compreso il regolamento TEN-E nonché le altre priorità annunciate negli orientamenti politici della presidente von der Leyen La Commissione proporrà di rivedere la direttiva sulla tassazione dei prodotti energetici. Nello spirito imprenditoriale di questa strategia industriale, l', Europa deve mettere in comune i suoi punti di forza per fare collettivamente quello che nessuno può fare da solo. Start-up e PMI ad alto potenziale potranno contare su fondi, investimenti azionari e servizi di accelerazione d'impresa offerti dal Consiglio europeo per l'innovazione per metterle nelle condizioni di perseguire innovazioni pionieristiche, adatte a essere estese rapidamente ai mercati mondiali nell'interesse del Green Deal. Il quadro rivisto dovrà promuovere la diffusione delle tecnologie e infrastrutture innovative, quali le reti intelligenti, le reti a idrogeno o la cattura, lo stoccaggio e l'utilizzo del carbonio e lo stoccaggio di energia, consentendo inoltre un'integrazione settoriale. Con il suo esempio di rispetto dei più elevati standard sociali, lavorativi e ambientali, consente all'Europa di proiettare i suoi valori. Alcune infrastrutture e risorse esistenti dovranno essere ammodernate per rimanere idonee allo scopo e resilienti ai cambiamenti climatici. per individuare un nuovo approccio all'innovazione e garantire che il bilancio dell'UE sia utilizzato con la massima efficacia. Il compito autentico, dunque, ha lo scopo di verificare le abilità degli studenti in contesti operativi reali o simili al reale, mettendo realmente a prova le competenze cognitive, metacognitive che hanno acquisito, utilizzando in modo significativo un ampio numero non solo di conoscenze, ma anche di abilità. nome file: via-crucis-cenacolo-calv.zip (168 kb); inserito il 01/03/2008; 6570 visualizzazioni l'autore è Franca Bonato, contatta l'autore. 'applicazione delle norme del mercato unico. La Commissione e l'alto rappresentante lavoreranno in stretta collaborazione con gli Stati membri per attivare tutti i canali diplomatici bilaterali e multilaterali, comprese le Nazioni Unite, il G7, il G20, l'Organizzazione mondiale del commercio e gli altri consessi internazionali pertinenti. In questo contesto, tutti i vettori energetici - energia elettrica, gas e combustibili liquidi - dovranno essere utilizzati in modo più efficace collegando diversi settori. Continuerà a esercitare una funzione importante anche il patto dei sindaci dell'UE, con cui la Commissione proseguirà la collaborazione per affiancare le città e le regioni decise a sottoscrivere impegni ambiziosi in materia di politiche climatiche ed energetiche. L'alleanza europea per le batterie ha permesso all'UE di posizionarsi ai primi posti nel settore industriale relativo a questa tecnologia fondamentale. Non può permettersi semplicemente di adattarsi: ora deve diventare l'acceleratore e il motore del cambiamento e dell'innovazione. Per garantire una gestione adeguata dei rischi ambientali e delle opportunità di mitigazione e per ridurre i relativi costi di transazione, inoltre, la Commissione coadiuverà le imprese e altri portatori di interessi nell'elaborazione di pratiche contabili standardizzate per il capitale naturale, nell'UE e a livello internazionale. 2.1.5.Accelerare la transizione verso una mobilità sostenibile e intelligente. Rafforzamento delle norme mondiali in materia di sovvenzioni all'industria, nel 2020, per rafforzare i controlli doganali, compresa una proposta legislativa per uno sportello unico dell'UE per cons. Allo stato attuale delle cose è evidente che il livello di ambizione mondiale non è sufficiente L'incremento degli investimenti in ricerca, innovazione e diffusione e nell'adeguamento delle infrastrutture consentirà di sviluppare nuovi processi di produzione e di creare così facendo posti di lavoro. Tutti i comparti industriali dovrebbero essere invitati e incentivati a definire le rispettive tabelle di marcia per la neutralità climatica o la leadership digitale. "Dal produttore al consumatore": progettare un sistema alimentare giusto, sano e rispettoso dell'ambiente. che dovrebbe assicurare che tutte le fasi della progettazione di edifici nuovi e ristrutturati siano in linea con le esigenze dell'economia circolare e comportino una maggiore digitalizzazione e un parco immobiliare sempre più resiliente ai cambiamenti climatici. Le Giornate dell'industria organizzate ogni anno dalla Commissione continueranno ad essere un evento importante per riunire tutti gli attori. La Commissione proporrà di rivedere la direttiva sulla tassazione dei prodotti energetici Il momento di agire insieme: un patto europeo per il clima. Sosterrà inoltre le tecnologie rivoluzionarie, consentendo alle imprese di assumere maggiori rischi. La proprietà intellettuale contribuisce a determinare il valore di mercato e la competitività delle imprese europee. 2.3Un'industria che plasma il futuro digitale dell'Europa. La Commissione collaborerà poi con gli Stati membri per migliorare la prevenzione degli incidenti industriali. Dispiegherà una "diplomazia del Green Deal" più energica, mirata a persuadere gli altri attori a fare la propria parte nella promozione di uno sviluppo più sostenibile e ad appoggiarli nei loro propositi. The text analyses Arendt’s peculiar conception of “labor” as it appears in her famous essay The Human Condition. Solo un impegno comune dell'UE, dei suoi Stati membri e delle sue regioni, dell'industria, delle PMI e di tutti gli altri portatori di interessi in un partenariato rinnovato consentirà all'Europa di trarre il massimo vantaggio dalla trasformazione industriale. La duplice transizione avverrà in un momento di spostamento delle placche geopolitiche che ha ripercussioni sulla natura della concorrenza. . La presente comunicazione illustra un Green Deal per l'Unione europea (UE) e i suoi cittadini. In primo luogo promuoverà la condivisione delle informazioni, l'ispirazione e la comprensione delle minacce e delle sfide rappresentate dai cambiamenti climatici e dal degrado ambientale, così come delle soluzioni per affrontarle. Nel contesto della revisione del sistema per lo scambio di quote di emissioni dell'UE, la Commissione riesaminerà anche la funzione dei fondi per l'innovazione e la modernizzazione, che non sono finanziati dal bilancio a lungo termine dell'UE: l'intenzione è potenziarne il ruolo e l'efficacia nel diffondere in tutta l'UE soluzioni innovative e neutre dal punto di vista climatico. Date le significative implicazioni sociali dei cambiamenti futuri, il dialogo con le parti sociali e la società civile sarà fondamentale.  e proporrà inoltre di rafforzare le disposizioni in materia di monitoraggio Per rafforzare la competitività dell'industria sarà essenziale elaborare nuovi standard e regolamenti tecnici, assieme ad una maggiore partecipazione dell'UE negli organismi internazionali di normazione. Tale sostegno potrebbe assumere la forma di un'azione normativa, per sbloccare i finanziamenti o sfruttare al meglio gli strumenti di difesa commerciale. Abstract. . 8 Le tecnologie, i dati e i servizi spaziali. Le misure necessarie a migliorare la gestione ed aumentare la capacità del sistema ferroviario e delle vie navigabili interne saranno oggetto di una proposta della Commissione entro il 2021. contribuirà a costruire una base industriale di difesa integrata in tutta l'UE: investirà in tutte le catene del valore industriali della difesa europea, agevolerà la cooperazione transfrontaliera e sosterrà catene di approvvigionamento aperte e dinamiche, comprendenti le PMI e nuovi operatori. Tale misura, che sarà definita in modo da rispettare le norme dell'Organizzazione mondiale del commercio e gli altri obblighi internazionali dell'UE, costituirebbe un'alternativa alle misure. Ora l'Europa ospita uno dei tre supercomputer più veloci del mondo e ha invertito la tendenza al declino nella microelettronica. 14 17 Come parte dei lavori di approfondimento dell'Unione economica e monetaria, il nuovo piano di azione per la creazione dell'Unione dei mercati dei capitali redatto dalla Commissione comprenderà un'iniziativa volta a rafforzare la protezione degli investimenti all'interno dell'UE e gli sforzi per sbloccare fonti di finanziamento più diversificate per le imprese europee, in particolare le PMI. . Fedeli allo spirito imprenditoriale che caratterizza questa strategia, le istituzioni dell'UE, gli Stati membri, le regioni, le imprese e tutti gli altri soggetti pertinenti dovrebbero collaborare per creare, mercati all'avanguardia nelle tecnologie pulite. Da secoli è pioniera nell'innovazione industriale e ha contribuito a migliorare il modo in cui, in tutto il mondo, si produce, si consuma e si fa affari. . Dall'esito di questo dibattito dipenderanno eventuali misure future, comprese quelle relative al trattamento da riservare agli investimenti verdi nell'ambito delle norme di bilancio dell'UE, che deve mantenere tutte le garanzie contro i rischi per la sostenibilità del debito. Una maggiore cooperazione transfrontaliera e regionale contribuirà a conseguire i benefici della transizione verso l'energia pulita a prezzi accessibili. Ogni anno che passa l'atmosfera si riscalda e il clima cambia. A tal fine farà affidamento sulla piattaforma internazionale sulla finanza sostenibile istituita di recente per coordinare le iniziative nel settore della finanza ecosostenibile, tra cui tassonomie, obblighi d'informativa, norme e marchi. Append an asterisk (, Other sites managed by the Publications Office, Introduzione - trasformare una sfida pressante in un'opportunità unica, La presente comunicazione illustra un Green Deal per l'Unione europea (UE) e i suoi cittadini, . Occorre sviluppare un settore dell'energia basato in larga misura su fonti rinnovabili, con la contestuale rapida eliminazione del carbone e la decarbonizzazione del gas. , adottato in parallelo alla presente strategia, comprensivo di un nuovo quadro di politiche per i prodotti sostenibili. Date le significative implicazioni sociali dei cambiamenti futuri, il dialogo con le parti sociali e la società civile sarà fondamentale. L'imboschimento e il rimboschimento sostenibili, nonché il ripristino delle foreste degradate, possono aumentare l'assorbimento di CO2 migliorando nel contempo la resilienza delle foreste e promuovendo una bioeconomia circolare. È questo il nostro nuovo approccio, che riflette la necessità di nuovi modi di pensare e di lavorare per guidare la duplice transizione. 3.4 La Commissione valuterà inoltre la possibilità di ritirare l'attuale proposta di revisione della direttiva sui trasporti combinati e di presentarne una nuova. L'Europa continuerà inoltre a praticare il commercio libero e leale con i partner di tutto il mondo. A tal fine la Commissione rivedrà la direttiva sulla comunicazione di informazioni di carattere non finanziario. È in fase di definizione un'agenda verde per i Balcani occidentali, mentre la Commissione e l'alto rappresentante prevedono una serie di partenariati ambientali, energetici e climatici con il vicinato meridionale e nell'ambito del partenariato orientale. La prossima era industriale vedrà la confluenza del mondo fisico, di quello digitale e di quello biologico. In parole povere la realtà aumentata è l’integrazione in tempo reale dioggetti virtuali in una scena reale. Analogamente, l'imminente strategia globale per i rapporti con l'Africa. , come gli impianti offshore, e alla catena di approvvigionamento che le sottende. In tale contesto, le PMI dovrebbero essere incentivate e sostenute perché possano innovare e trasformare nuove idee in prodotti per il mercato. La prossima era industriale vedrà la confluenza del mondo fisico, di quello digitale e di quello biologico. Detta strategia conterrà inoltre proposte per migliorare la posizione degli agricoltori nella catena del valore. Allo stato attuale delle cose è evidente che il livello di ambizione mondiale non è sufficiente. Al tempo stesso 50 milioni di consumatori hanno difficoltà a riscaldare adeguatamente le loro abitazioni. In questo senso è fondamentale intensificare gli sforzi in materia di resistenza ai cambiamenti climatici e per sviluppare la resilienza, la prevenzione e la preparazione. Al tempo stesso l'UE deve poter rafforzare i propri interessi strategici ed economici all'estero attraverso i rapporti e la diplomazia in campo economico. I lavori sull'adattamento ai cambiamenti climatici dovrebbero continuare a influenzare gli investimenti pubblici e privati, anche per quanto riguarda le soluzioni ispirate alla natura. Oltre ad avviare nuove iniziative, la Commissione collaborerà con gli Stati membri per intensificare gli sforzi dell'UE volti a garantire che la legislazione e le politiche attuali pertinenti ai fini del Green Deal siano attuate e applicate in modo efficace. Vi sono nuove opportunità per tutti gli operatori della catena del valore alimentare. ÆComunicazione su un quadro strategico per lo Spazio europeo dell'istruzione. Appoggerà anche l'impegno delle risorse finanziarie nazionali pubbliche al fine di creare condizioni più favorevoli agli investimenti e raccogliere contributi dal settore privato. vo nell'economia circolare, fornendo loro migliori informazioni sui prodotti e potenziandone i diritti. relazione sulle barriere al mercato unico, evidenzia la necessità di rimuovere le barriere che incontrano le imprese quando vendono beni o, più grave, quando forniscono servizi a livello transfrontaliero, . Nel marzo 2020, la Commissione adotterà una strategia industriale dell'UE. Una combinazione di misure dovrebbe vertere sulle emissioni, sulla congestione del traffico urbano e sul miglioramento dei trasporti pubblici. Le start-up vanno sostenute perché contribuiscano a creare l'economia delle piattaforme. Grazie alla sua base industriale forte, innovativa e integrata, l'Europa si trova nella posizione migliore per assumere un ruolo guida a livello mondiale. Qualora nel mondo dovessero persistere differenze di ambizione, nel 2021 la Commissione proporrà un, meccanismo di adeguamento del carbonio alla frontiera, per ridurre il rischio di rilocalizzazione delle emissioni di CO, , nel pieno rispetto delle norme dell'OMC. Tra le possibilità al vaglio ci sono un'etichettatura chiara dei prodotti di investimento al dettaglio e la definizione di una norma UE per le obbligazioni verdi che favorisca gli investimenti sostenibili nel modo più appropriato. Servono da catalizzatori d'investimenti e consentono agli Stati membri di finanziare progetti di innovazione su vasta scala a livello transfrontaliero in presenza di fallimenti del mercato. tra cui l'abolizione globale delle sovvenzioni ai combustibili fossili in linea con gli impegni del G20 e la progressiva eliminazione dei finanziamenti concessi alle relative infrastrutture dalle istituzioni multilaterali; il rafforzamento dei finanziamenti sostenibili; il blocco graduale della costruzione di nuove centrali a carbone e le misure per ridurre le emissioni di metano. "Dal produttore al consumatore": progettare un sistema alimentare giusto, sano e rispettoso dell'ambiente.

L'infinito Commento Semplice, Nomi Arabi Tradotti In Italiano, Fiabe In Spagnolo Traduzione, Agriturismo Vedova Valdobbiadene, Amore E Psiche Analisi Del Testo, L'impianto Con Due Diffusori,